Diplomati magistrale e dirigenti scolastici licenziati: conferma in ruolo per chi ha superato l’anno di prova. Emendamento al Milleproroghe

WhatsApp
Telegram

Erano attese in questi giorni le votazioni sugli emendamenti presentati al decreto Milleproroghe, il cui testo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 dicembre scorso, ma tutto slitta alla prossima settimana. Entro il 27 febbraio il decreto dovrà essere convertito in legge.

Fra le tante proposte emendative presentate, una riguarda il personale scolastico assunto in esecuzione di provvedimenti cautelari giurisdizionali e poi licenziato. Esemplare il caso di Marica Damonte assunta in ruolo da Gae e poi licenziata, e come lei di tanti diplomati magistrale inseriti in Gae e immessi in ruolo con riserva.

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato con due sentenze (del 2017 e del 2019) si è espressa negativamente sull’inserimento dei docenti diplomati magistrale e, con l’arrivo dei singoli provvedimenti giurisdizionali, sono decaduti dal ruolo.

L’emendamento risulta fra i segnalati e quindi passa al voto.

Il testo dell’emendamento:

Dopo il comma 11 aggiungere i seguenti:
11-bis. Per la valorizzazione e la tutela di esperienze professionali già positivamente formate e impiegate, sono prorogati i contratti a tempo indeterminato, stipulati con clausola rescissoria del personale dirigente e docente assunto in esecuzione di provvedimenti cautelari giurisdizionali. Il Ministro dell’istruzione e del Merito procede alla conferma dei ruoli, nel caso di superamento dell’anno di prova di cui ai commi 116 e seguenti della legge 13 luglio 2015, n. 107, con decorrenza giuridica dal 1º settembre dell’anno svolto.
11-ter. Conseguentemente, è disposto l’annullamento dei provvedimenti di licenziamento già notificati dall’amministrazione. Sono fatti salvi i servizi prestati a tempo determinato e indeterminato nelle istituzioni scolastiche dal predetto personale di cui al presente comma.

Il Milleproroghe in Gazzetta

Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale per la scuola attualmente prevede:

  • PCTO non requisito esame di Maturità
  • Concorso per gli insegnanti di religione cattolica si svolgerà nel 2023
  • Il concorso per ex Lsu viene rimandato al 2023
  • Concorso Dsga facenti funzione con laurea
  • Supplenze infanzia paritarie negli anni 2021/22, 2022/23, 2023/24 a educatori
  • Pareri CSPI entro sette giorni.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur