Docenti Diritto A046 lanciano SOS: soprannumerari, utilizzati per supplenze camuffato da potenziamento, sperano nell’educazione civica

Stampa

Docenti di discipline giuridiche ed economiche, classe di concorso A046: quale prospettiva di poter diventare protagonisti della comunità educante, data la specializzazione conseguita e le emergenze educative che si impongono?

Riceviamo da un nostro lettore

In riferimento all’articolo del 5 ottobre, che condivido in toto, vorrei aggiungere che purtroppo le ore di potenziato vengono affidate soprattutto ai docenti della A046 , soprannumerari a causa delle scelte normative discutibili, relative alla riforma, che hanno tolto diritto ed economia in quasi tutti i licei… e non solo.
Pertanto nelle scuole ( licei) che non prevedono queste discipline noi veniamo utilizzati prioritariamente come tappabuchi, anche se abbiamo alle spalle anni ed anni di servizio e competenze acquisite da vendere. Ora almeno ci utilizzassero seriamente nell’educazione civica, ma anche in questo caso ci vorrebbero delle regole ben precise, non si può affidare tutto alla discrezionalità delle scuole. Cordiali saluti

L’articolo di riferimento è questo

Docenti di potenziamento tappabuchi: fenomeno che non accenna a diminuire. La normativa ed i possibili rimedi

Ma, se da una parte è vero che nei documenti del Ministero non esiste il “docente di potenziamento”, l'”organico di potenziamento”, perché i posti di potenziamento confluiscono nell’organico dell’autonomia ormai dall’anno scolastico 2016/17 e annualmente il Ministero lo specifica nella nota relativa agli organici “Si raccomanda, in proposito, una attenta valutazione, da parte degli uffici competenti, delle esigenze delle istituzioni scolastiche, col preminente indirizzo di favorire, per quanto possibile e nei limiti noti della normativa vigente, l’attuazione delle scelte didattico-pedagogiche delle istituzioni scolastiche, con particolare riferimento alla “qualificazione” dei posti cosiddetti “di potenziamento”, i quali comunque entrano a far parte indistintamente dell’organico dell’autonomia.”

va rilevato che nella prassi di alcune (forse tante) scuole il docente che sosta nell’aula insegnanti in attesa della comunicazione della segreteria della prossima classe in cui svolgere supplenza, viene identificato come “il docente di potenziamento”.

Una figura a tratti simpatica, un ” “FuoriClasse”  – ci spiega un docente precario assunto per 9 ore fino al termine delle lezioni ma nessuna di questa con una classe propria, solo ore a disposizione – una nuova figura di precario statale, che attende, impavido ed integerrimo, l’agognata sostituzione di un “collega” DOCENTE che si assenta per qualche ora {in più}.

Fortunatamente sono ben voluto da tutti, un factotum che all’unisono, allevia le preoccupazioni dei collaboratori del DS e dona un, seppur breve, respiro di sollievo ai più (NdA – colleghi DOCENTI) che faticosamente spendono la loro *R*esistenza per la Scuola italiana.”

Torniamo ai docenti di A046 

Superata speriamo la fase più acuta del sovrannumero, spesso sono proprio loro ad assumere nelle scuole l’onere del cosiddetto “posto di potenziamento” per parte del proprio orario.

Uno spiraglio si apre con l’educazione civica, ma la legge è peregrina, li lascia ancora una volta ai margini, non dà loro la  possibilità di “potenziare” in quei gradi di scuola in cui manca un insegnante specifico.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata