Docenti e dirigente denunciati dopo suicidio vittima bullismo. Chiesto risarcimento

Stampa

Succede negli USA. Una ragazza di 13 anni trovata impiccata nella propria cameretta.

Secondo i genitori la causa sarebbe stata la continua pressione esercitata dai compagni di scuola che la prendevano in giro per il suo aspetto fisico.

Atti di bullismo in piena regola, come riporta FanPage.it, che hanno fatto crollare psicologicamente la ragazza, tanto da dover ricorrere ad interventi psicoterapeuti. Interventi che non hanno, però, sortito alcun effetto.

Adesso i genitori si sono rivolti ad un avvocato che ha denunciato la scuola per non aver fatto tutto il possibile contro questi atti di bullismo.

L’avvocato chiederà anche un cospicuo risarcimento danni.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur