Docenti diplomati. Abbiamo diritto alla stabilizzazione. Lettera

WhatsApp

Inviato da Eleonora Santini – Vorrei rispondere alla signora Rosalba Olivieri che da anni ormai sta facendo una battaglia contro noi diplomati magistrali ante 2002 inseriti in Gae , noi colleghi siamo stanchi di leggere articoli e lettere dove la verita’ dei fatti viene nascosta o vengono dette parziali verita’.

Non voglio in questa sede ripetere cio’ che ormai e’ chiaro ai giudici, ovvero la validita’ del nostro titolo, siamo docenti abilitati che purtroppo non sono stati inseriti in tempo debito dal ministero nelle GAE e che pertanto non chiedono altro che ottenere un diritto, finora il CDS ci ha dato ragione .
Come docenti precari, dopo decenni di precariato abbiamo diritto ad una stabilizzazione e l’inserimento in GAE ci da finalmente la giusta dignita’ ,siamo docenti che per anni hanno lavorato nelle scuole pubbliche con passione dedizione e tanti sacrifici e abbiamo diritto alle GAE.
Vorrei far presente alle docenti che in questi giorni ci condannano come categoria che nelle Gae sono stati inseriti nel 2007 ,momento della chiusura, persone che non avevano alcun titolo ma erano semplicemente iscritte al corso di laurea in scienze della formazione primaria,che ancora ad oggi devono conseguire tale titolo.
“Uno studente di giurisprudenza può iscriversi nell’albo degli avvocati prima di aver conseguito la laurea?”
Mentre agli studenti di scienze della formazione primaria veniva tenuto al caldo il loro posto nella Gae , noi docenti dalla terza fascia d’ istituto formavamo generazioni con supplenze giornaliere settimanali e annuali .
Se fra noi ci sono docenti delle scuole paritarie con molti anni di servizio ,anche loro hanno diritto ad una stabilizzazione , vorrei far presente che non e’ cosa nuova che docenti inseriti in gae lavoratori delle scuole pariarie, equiparate alle scuole pubbliche prendono ruolo nella scuola pubblica ,questo e’ sempre avvenuto già prima della questione di noi diplomati magistrali.
Vorrei concludere dicendo che i precari sono tutti uguali di qualsiasi fascia o categoria ,siamo tutti lavoratori della scuola pubblica italiana,tutti abbiamo lo stesso sogno e diritto ovvero quello di avere un giorno la stabilizzazione che deve essere un diritto e non un privilegio!

WhatsApp
Pubblicato in Archivio 2017, Lettere in redazione
Versione stampabile

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia