Docenti di sostegno in aumento. Ma di ruolo sono il 43,7%. Nel 2001/2002 erano 60,8%. I dati del Ministero [SCARICA PDF]

WhatsApp
Telegram

Gli insegnanti di sostegno in Italia sembrano aumentare quanto gli alunni con disabilità ma contemporaneamente si assiste ad una diminuzione dei posti per il sostegno didattico e a una quota sempre minore di insegnanti di ruolo.

Si tratta di informazioni che provengono dall’ultimo Focus del Ministero che registra i dati relativi all’anno scolastico 2019/2020 e 2020/2021.

Per quanto riguarda il contingente dei docenti, i dati tratti dal Fascicolo del personale indicano una progressiva crescita del numero di docenti per il sostegno, coerentemente con l’aumento degli alunni con disabilità registrato negli ultimi anni.

L’ammontare dei docenti per il sostegno, in percentuale rispetto al numero complessivo dei docenti, è passato dall’8,6% nell’a.s.2001/2002 al 20,3% nell’a.s.2020/2021.

Ma il focus evidenzia anche quanti docenti sono a tempo indeterminato e quanti invece sono supplenti, rilevando un numero sempre più alto di precari.

Entrando del dettaglio della tipologia di contratto, nell’anno scolastico 2020/2021 dei 184.405 docenti per il sostegno, 80.672 hanno un contratto a tempo indeterminato e 103.733 un contratto a tempo determinato.

La quota di insegnanti per il sostegno a tempo indeterminato sul totale dei docenti per il sostegno è pari al 43,7%; nell’anno scolastico 2001/2002 tale rapporto si attestava sul 60,8%.

FOCUS

Alunni con disabilità in aumento. Ma i posti di sostegno diminuiscono. Tutti i dati [SCARICA PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur