Covid-19, non necessario che docenti usino guanti o spray per maneggiare libri, fogli e matite. FAQ Ministero Istruzione

Stampa

Il personale docente deve utilizzare uno specifico prodotto per trattare le superfici cartacee (ad esempio quaderni, libri, fogli, testi, album) e gli strumenti che si usano in classe per la didattica (ad esempio penne, astucci, matite, righelli)?

Risponde il Ministero dell’Istruzione nella sezione “Rientriamo a scuola” con una nuova FAQ.

Ecco la risposta: “Il Comitato Tecnico Scientifico non ha mai previsto l’utilizzo dello spray (o gel) idroalcolico nella gestione del materiale cartaceo o didattico, che può essere maneggiato tranquillamente, anche senza l’uso di guanti. Il Comitato Tecnico Scientifico, rispondendo ad un quesito del Ministero dell’Istruzione, ha ribadito che è sufficiente il rispetto delle misure generali di comportamento per il contenimento del contagio da SARS-CoV-2, in particolare la frequente igienizzazione delle mani”.

Su questo si erano già espressi, nei giorni scorsi, gli esperti, come, ad esempio, l’immunologa Antonella Viola: “È ovvio che non possiamo pensare di avere il cestino dei pennarelli comuni, ma ciò non significa che una maestra non possa correggere un compito o che non si possano usare i fogli di carta o ancora non si possa passare una matita. Basta igienizzarsi le mani e si può tranquillamente fare”.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!