Docenti depennati Graduatorie ad esaurimento per mancato aggiornamento, Bussetti dia una risposta. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Giancarla Guerci – Buongiorno Ministro Bussetti, Le faccio gli auguri per il suo nuovo mandato. Sono  una docente di scuola dell’infanzia depennata nel 2009 per mancato aggiornamento.Faccio parte del gruppo “Comitato nazionale docenti depennati-per mancato aggiornamento”

In questo periodo si parla solo dei DM,ma Le vorrei ricordare che ci siamo anche noi.

Noi depennati abbiamo vinto un concorso in virtù del quale eravamo nelle GAE (GRADUATORIE AD ESAURIMENTO) dalle quali siamo stati cancellati per non aver aggiornato. Non chiediamo favoritismi o mendichiamo qualcosa, chiediamo di essere reinseriti come dice la legge: art. 1 comma 1 bis della legge 143/2004 che prevede che l’interessato debba presentare domanda di permanenza o aggiornamento delle graduatorie entro un determinato termine, pena la cancellazione dalle graduatorie, con possibilità tuttavia di reinserimento nella medesima graduatoria, su domanda da avanzarsi nello stesso termine; nel qual caso l’interessato viene reinserito con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione.

Oltre all’art.1 comma 1 bis della legge 143/2004 e tutte le sentenze a favore del reinserimento dei depennati da parte dei tribunali del lavoro, della Corte di Cassazione (Sentenza n. 28250-2017 del 27/11/ 2017)) , del Consiglio di Stato (CDS 3658/2014), dello stesso Tribunale amministrativo regionale (TAR 9821/2016 – TAR 9822/2016) c’è anche la precisazione nella sentenza dell’Adunanza Plenaria del CDS 11/2017.

La ringrazio per il tempo dedicatomi, il gruppo ed io confidiamo nel suo aiuto e nella risoluzione positiva della nostra situazione,grazie ancora.

Le auguro buon lavoro e un buon pomeriggio.

Versione stampabile
anief
soloformazione