Docenti depennati da Graduatorie ad esaurimento, Bussetti vuol farli rientrare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Secondo alcune indiscrezioni giornalistiche nel decreto che il Ministro Bussetti sta preparando per trovare una soluzione alla problematica dei diplomati magistrale entro l’a.s. 2001/02, ci sarebbe spazio per i docenti depennati dalle Graduatorie ad esaurimento

Docenti depennati per non aver aggiornato le Graduatorie ad esaurimento

Si tratta di quei docenti che, durante uno dei periodici aggiornamenti delle Graduatorie ad esaurimento (prima biennale, poi triennale), non hanno presentato domanda per manifestare la volontà di permanere in tali graduatorie perdendo così la possibilità non solo delle supplenze ma anche delle immissioni in ruolo, dato che per legge le graduatorie ad esaurimento sono utilizzate per il 50% delle nomine a tempo indeterminato.

Una situazione ben nota al TAR che più volte si è espresso a favore dei docenti, permettendo il reinserimento nelle GaE. Ma i tempi delle aule di tribunale sono molto lunghi e ci sono ricorsi fermi dal 2014. Nel frattempo i docenti non hanno potuto partecipare al piano straordinario del governo Renzi.

In quale graduatoria inserirli

Adesso – secondo quanto scrive Repubblica – il loro inserimento potrebbe avvenire nella stessa graduatoria in cui andrebbero inserite diplomate magistrale e laureati in Scienze della formazione primaria, ossia dopo i vincitori del concorso 2016.

Con loro, infine, i cosiddetti “ depennati” dalle Gae: alcune centinaia di precari che non hanno presentato in tempo domanda di inserimento nelle graduatorie”. Ancora tutto da confermare, qualche tassello non quadra.

Graduatorie ad esaurimento: chi sono i docenti depennati, cosa chiedono

Versione stampabile
anief
soloformazione