Docenti dell’istituto alberghiero scrivono a Concita De Gregorio: “Faccia un bagno di umiltà, da noi si lavora duro”

WhatsApp
Telegram

Lettera aperta di oltre 200 docenti a Concita De Gregorio, la giornalista de La Repubblica, autrice della frase su Draghi che ha fatto molto discutere nelle ultime ore.

“Lei forse non sa che negli istituti alberghieri e negli istituti professionali in genere, si lavora e si
insegna con la stessa dignità, e con la stessa professionalità di tutte le scuole. Si fa un lavoro duro, dove il contatto col territorio è fortissimo ed intenso e ogni studente che si diploma è un successo enorme, un successo grandissimo, per tutti coloro che vi hanno contribuito e per lo studente. Non è mai un fatto ovvio, non è mai una conseguenza del mero trascorrere del tempo, è frutto di una volontà, di una forza, di un’energia che lei forse non conosce”, si legge nella lettera.

Infine aggiungono: “Faccia il suo bagno di umiltà, e ci pensi bene prima di offendere chi le prepara il pranzo, chi le serve il caffè, chi le prepara il dolce e chi, sorridendo, le porge la sedia e poi la saluta col sorriso. E magari, d’ora in poi, lasci una mancia, che i ragazzi dell’alberghiero, i supplenti, i docenti, di mance alla vita ne hanno lasciate parecchie”.

LETTERA [PDF]

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff