Docenti delle medie di San Marino in rivolta per i tagli alla scuola

di Giulia Boffa
ipsef

Red – A San Marino gli insegnanti delle scuole medie sono in rivolta per la spending review annunciata per la scuola.

Dopo le dimissioni in blocco da parte di dirigente e vice dirigenti della scuola media del Titano, i docenti scrivono per denunciare quale sarà l’esito di “continue penalizzazioni, rinvii e disinteresse”.

Red – A San Marino gli insegnanti delle scuole medie sono in rivolta per la spending review annunciata per la scuola.

Dopo le dimissioni in blocco da parte di dirigente e vice dirigenti della scuola media del Titano, i docenti scrivono per denunciare quale sarà l’esito di “continue penalizzazioni, rinvii e disinteresse”.

Le modifiche per limitare gli sprechi “riguardanti le mancate sostituzioni, la dirigenza, i docenti, ma anche il personale amministrativo, finiranno per compromettere sempre più il regolare svolgimento della vita scolastica”. Insomma “i risparmi saranno poco significativi” e si colpiranno gli insegnanti.

La scuola media, spiegano i diretti interessati, “necessita di tre vice dirigenze” e sarebbero “utili tre segreterie amministrative con il personale previsto dalla dotazione organica”.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione