Francia. Docenti della primaria in piazza contro l’aumento dell’orario scolastico

Stampa

Giulia Boffa – In Francia gli insegnanti sono in sciopero ovunque per protestare contro la riforma degli orari scolastici avviata dal governo nelle scuole elementari.

Giulia Boffa – In Francia gli insegnanti sono in sciopero ovunque per protestare contro la riforma degli orari scolastici avviata dal governo nelle scuole elementari.

Gli insegnanti sono contrari alla riforma della scuola che prevede l’estensione degli orari delle lezioni a quattro giorni e mezzo a settimana, contro i quattro giorni attuali e chiedono di rinviarla  al 2014.

Si tratta del quinto sciopero degli insegnanti in Francia in tre settimane. 
 
Secondo le stime del ministero dell’Educazione gli scioperanti sarebbero il 36,17% dei professori delle scuole elementari, mentre il sindacato SNUipp-FSU parla del 60% circa.
 
La riforma prevede una riduzione dell’orario delle lezioni del lunedì, del martedì, del giovedì e del venerdì. I bambini delle elementari cominceranno però ad andare a scuola anche mercoledì mattina, attualmente giorno libero.
 
I nuovi orari dovrebbero entrare in vigore a Parigi giá dal prossimo anno scolastico. 
 
Secondo un sondaggio Bva realizzato per ITelè, il 59% dei francesi sono  favorevoli alle lezioni del mercoledì mattina, il 39% quelli che preferiscono conservare l’attuale settimana scolastica, in vigore dal 2008.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!