Docenti “a compiti zero”: per studiare in classe tempo pieno fino alle superiori

WhatsApp
Telegram

I docenti “a compiti zero” non danno compiti a casa, si sono riuniti in un gruppo su Facebook e hanno firmato la petizione di Maurizio Parodi, il preside di Genova che da tempo si batte contro l’assegnazione di lavoro a casa per gli studenti e su Change.org ha convinto 30.000 persone. Ne parla il Corsera.

Sono 23 i docenti senza compiti in Emilia-Romagna: 10 nella primaria, 9 nelle medie, 2 alle superiori e si sono tutti iscritti in un apposito album.

Alcuni di loro raccontano la loro esperienza, dal preparare le lezioni in modo diverso per stimolare la curiosità in classe, alle preoccupazioni dei genitori che però poi hanno compreso.

Per altri occorrerebbe estendere il tempo pieno fino alle superiori, così che i ragazzi possano studiare a scuola, magari in gruppo.

fonte

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?