I docenti britannici in sciopero contro le politiche governative per l’istruzione

Stampa

GB – I docenti del Regno Unito oggi scendono in piazza per protestare contro il Governo e le sue politiche che colpiscono i salari,le pensioni e le condizioni di lavoro. I docenti lamentano il carico di lavoro, che per molti arriva a 60 ore la settimana, per lo più fatto di burocrazia; inoltre criticano che si debba arrivare a 68 anni per andare in pensione, età in cui non è possibile avere energie e fisico per insegnare in classi di 30 studenti.

GB – I docenti del Regno Unito oggi scendono in piazza per protestare contro il Governo e le sue politiche che colpiscono i salari,le pensioni e le condizioni di lavoro. I docenti lamentano il carico di lavoro, che per molti arriva a 60 ore la settimana, per lo più fatto di burocrazia; inoltre criticano che si debba arrivare a 68 anni per andare in pensione, età in cui non è possibile avere energie e fisico per insegnare in classi di 30 studenti.

Fred van Leeuwen, Segretario dell’Internazionale dell’Educazione, ha affermato che agli insegnanti è necessario dare buone condizioni di lavoro e di vita. La qualità dell’istruzione , ha ribadito, ha le sue basi in buoni insegnanti, adeguatamente preparati, e quindi il Governo deve ascoltare la voce dei docenti.
 

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype