Docenti assunti dal 2020/21 e confermati in ruolo: via dalle GPS e da tutte le graduatorie tranne ordinario altre classi di concorso

WhatsApp
Telegram

I docenti assunti in ruolo nell’a.s. 2020/21, che sono stati confermati in ruolo, non saranno presenti nelle GPS 2022/24 in quanto cancellati per l’applicazione di quanto disposto dall’articolo 399 del D.lgs. n. 297/94. Da quali altre graduatorie decadranno?

Decadenza graduatorie

A decorrere dall’a.s. 2020/21, una nuova disposizione normativa disciplina la cancellazione dei docenti immessi in ruolo dalle varie graduatorie in cui gli stessi sono inseriti e da cui si attinge per le supplenze e le assunzioni.

La disposizione citata è l’articolo 399, comma 3-bis, del D.lgs. 297/94, introdotto dall’articolo 1, comma 17-octies, del DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019:

L’immissione in ruolo comporta, all’esito positivo del periodo di formazione e di prova, la decadenza da ogni graduatoria finalizzata alla stipulazione di contratti di lavoro a tempo determinato o indeterminato per il personale del comparto scuola, ad eccezione di graduatorie di concorsi ordinari per titoli ed esami di procedure concorsuali diverse da quella di immissione in ruolo. 

Da quali graduatorie

Una volta immessi in ruolo e superato l’anno di prova, dunque, i docenti assunti dall’a.s. 2020/21 sono cancellati da tutte le graduatorie finalizzate alla stipula di contratti a tempo determinato e indeterminato. Nello specifico, gli interessati sono cancellati da:

  • GM di concorsi straordinari
  • GM di concorsi ordinari relative alla stessa classe di concorso/posto di immissione in ruolo
  • GaE
  • GPS
  • Graduatorie di istituto

Non sono, invece, cancellati dalle GM di concorsi ordinari relative a procedure diverse da quelle di assunzione (ad esempio: docente assunto da GaE sulla A-22; è inserito nelle GM del concorso ordinario 2020 classi di concorso A-22 e A-12; viene cancellato dalla GM A-22, resta invece nella GM A-12).

Quando

Come detto sopra, la cancellazione dalle succitate graduatorie avviene all’esito positivo del periodo di prova, ossia all’atto della conferma in ruolo. Così ad esempio, il docente immesso in ruolo nell’a.s. 2020/21, che ha svolto e superato l’anno di prova, è cancellato dalle predette graduatorie a decorrere dall’a.s. 2021/22, considerato che la conferma in ruolo decorre dall’a.s. 2021/22. Analogamente, il docente assunto in ruolo nell’a.s. 2021/22, il quale ha svolto e superato l’anno di prova, è cancellato dalle varie graduatorie di inclusione dall’a.s. 2022/23.

In sostanza, la cancellazione avviene almeno l’anno scolastico successivo a quello di immissione in ruolo. Diciamo almeno in quanto, in caso di rinvio dell’anno di prova, i docenti interessati non possono essere cancellati.

Riguardo alla cancellazione a decorrere dall’anno a cui si riferisce la conferma in ruolo, c’è stata una discordanza interpretativa della norma da parte degli Uffici regionali (cui il MI ha lasciato autonomia nell’interpretazione della norma medesima), alcuni dei quali hanno proceduto alla predetta cancellazione nel medesimo a.s. in cui si è svolto il periodo di prova; ad esempio: docente assunto nel 2020/21 cancellato dalle varie graduatorie non dal 2021/22 (anno da cui decorre la conferma in ruolo), ma nel corso dello stesso 2020/21 (prima del 31 agosto), con la conseguenza che l’interessato non ha avuto la possibilità di essere assunto da un’altra procedura.

GPS 2022/24

Le graduatorie provinciali per le supplenze sono state aggiornate entro il 31 maggio scorso e avranno validità per il biennio 2022/23 – 2023/24.

I docenti assunti nell’a.s. 2020/21, come detto sopra, non saranno presenti nelle GPS 2022/23 – 2023/24. Gli Uffici territoriali competenti stanno già emettendo i primi relativi provvedimento, come ad esempio l’Ambito territoriale per la provincia di Ravenna. Quanto ai docenti assunti nell’a.s. 2021/22, che otterranno la conferma in ruolo per l’a.s. 2022/23, potrebbe esserci nuovamente la summenzionata discordanza: dovranno essere presenti nelle varie graduatorie, ai fini delle assunzioni a.s. 2022/23? Oppure, nel caso specifico delle GPS, considerato che le medesime si aggiornano per il biennio 2022/24 e che il 2022/23 è il primo di vigenza, i prima citati docenti non dovranno essere presenti?

Sarebbe opportuno, diversamente da quanto accaduto lo scorso anno, che il MI fornisse precise indicazioni in merito, magari nelle istruzioni operative per le immissioni in ruolo a.s. 2022/23.

GPS e Supplenze 2022/23: punteggi, domanda preferenze 31 agosto e 30 giugno, sanzioni, scelta scuole [LO SPECIALE]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur