Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Docenti assunti concorso straordinario bis: sì supplenza dopo anno di prova. Abilitazione con qualche piacevole sorpresa

WhatsApp
Telegram

Il docente assunto da concorso straordinario bis, una volta superato l’anno di prova, può accettare incarichi di supplenza da GPS.

Procedura straordinaria bis

La procedura di assunzione da concorso straordinario bis , prevista dall’articolo 59, comma 9-bis, del DL n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021, come modificato dal DL 228/2021, convertito in legge n. 15/2022, si articola nelle seguenti fasi :

  • concorso;
  • nomina  a tempo determinato  (al 31/08);
  • svolgimento , nel corso del contratto a tempo determinato, del  percorso di formazione universitario con prova conclusiva e svolgimento anno prova ;
  • superata la prova conclusiva e l’anno di prova,  immissione e conferma  in ruolo con decorrenza 1° settembre del medesimo as di assunzione a tempo indeterminato;
  • abilitazione all’atto della conferma in ruolo  (per i docenti che ne sono privati).

Non tutte le assunzioni sono state effettuate nell’a.s. 2022/23, come inizialmente previsto, in quanto non tutte le procedure sono terminate in tempo utile per lo svolgimento del periodo di prova, per cui gli aspiranti non assunti nel predetto poiché lo sono stati nel 2023/24, hanno intrapreso il percorso nel medesimo anno scolastico e lo concluderanno con l’immissione e la conferma in ruolo nel 2024/25 (in virtù della proroga di cui al DL 198/2022 ).

Vincolo triennale

I docenti assunti da concorso straordinario bis, ai sensi dell’art. 19/3 del DM n. 108/2022 che disciplina la procedura, sono sottoposti al vincolo triennale previsto dal combinato disposto di cui all’art. 399/3 del D.lgs. 297/94 e all’art. 13/5 del D.lgs. 59/2017, ossia il vincolo per i neoassunti.

In base alle disposizioni succitate, a decorrere dalle immissioni in ruolo as 2023/24, i docenti  della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria , a qualunque titolo destinatari di nomina a tempo indeterminato su ogni tipologia di posto,  permangono presso l’istituzione scolastica ove hanno svolto il periodo di prova, nei medesimi tipo di posto e classe di concorso, per non meno di tre anni, compreso l’anno in cui è svolto il predetto periodo di prova . Per i docenti assunti da concorso straordinario bis, sebbene svolto durante il contratto a tempo determinato, l’anno di prova si computa nei tre di vincolo, come leggiamo nell’OM 30/2024:

  • I docenti che hanno partecipato alla procedura straordinaria ex art. 59, comma 9 bis, DL 73/2021, assunti a tempo indeterminato nell’a.s. 2023/24, sono assoggettati al vincolo di permanenza triennale di cui al precedente comma 4. Nel triennio di permanenza si computa l’anno scolastico in cui il servizio è stato prestato con contratto a tempo determinato .

Il vincolo non si applica  nei casi di sovrannumero o esubero nonché  ai docenti con grave disabilità ovvero che assistono un soggetto con grave disabilità , a condizione che la situazione di disabilità personale ovvero di assistenza a soggetto con grave disabilità si prosegua successivamente al termine della presentazione delle domande di partecipazione al relativo concorso.

Cosa si può fare durante il vincolo

Come si legge nel summenzionato art. 13/5 del D.lgs. 59/2017, durante  i tre anni di blocco,  gli interessati possono comunque:

  • presentare domanda di assegnazione provvisoria e/o utilizzazione nella provincia di titolarità, ricorrendone i previsti motivi;
  • accettare supplenze al 30/06 e al 31/08 per una classe di concorso o tipologia di posto diverso da quella di titolarità per le quali hanno titolo, a condizione di aver svolto (e superato) l’anno di prova, come disposto dall’ articolo 3/3 DM 138/2023:  Il docente tenuto allo svolgimento dell’anno di prova non può accettare il conferimento di nomine a tempo determinato.

Quelle sopra riportate (mancata applicazione del vincolo, movimenti durante il vicolo, accettazione delle supplenze) sono le “deroghe” già previste nella medesima disposizione normativa (art. 13/5 D.lgs. 59/17) che disciplina il vincolo in esame.

Deroghe art. 47 CCNL 19/21

Alle succitate deroghe vanno aggiunte quelle introdotte dall’articolo 34 del CCNL 2019/21, ricevute tramite l’ Accordo MIM-OOSS  del 21/02/2024, riportate nell’ OM 30/2024  e secondo cui è garantita la partecipazione alle procedure di mobilità , anche durante lo svolgimento del periodo di prova, alle seguenti categorie di docenti immessi in ruolo e di personale inquadrato nell’area dei DSGA:

  • a) genitori di figlio di età inferiore a 12 anni, ossia che compie i 12 anni tra il 1° gennaio e il 31dicembre dell’anno in cui si presenta l’istanza di mobilità; nel caso di genitori adottivi ed affidatari, qualunque sia l’età del minore, entro dodici anni dall’ingresso del minore in famiglia, e comunque non oltre il raggiungimento della maggiore età;
  • b) coloro che si trovano nelle condizioni di cui agli articoli 21 e 33, commi 3, 5 e 6, della legge n. 104/1992;
  • c) coloro che fruiscono dei riposi e permessi previsti dall’art.42 del decreto legislativo 151/2001 che rivestono la qualità di:

1) coniuge, parte di un’unione civile o convivente di fatto, convivente di soggetto con disabilità grave;
2) padre o madre anche adottivi o affidatari in caso di decesso, mancanza o in presenza di patologie invalidanti dei soggetti di cui al punto 1);
3) uno dei figli conviventi in caso di decesso, mancanza o in presenza di patologie invalidanti dei soggetti di cui al punto 2);
4) uno dei fratelli o delle sorelle conviventi in caso di decesso, mancanza o in presenza di patologie invalidanti dei soggetti di cui al punto 3);
5) parente o affine entro il terzo grado convivente in caso di decesso, mancanza o in presenza di patologie invalidanti dei soggetti di cui al punto 4).

  • d) il coniuge o figlio di soggetto mutilato o invalido civile di cui all’art.2, commi 2 e 3, della legge n.118/1971.

Quesito

Così chiede un nostro lettore:

Sono un docente assunto da straordinario Bis (quindi per l’anno scolastico 2023/24 a tempo determinato) in provincia di Venezia, dalla classe di concorso A049 (scienze motorie nella scuola secondaria di primo grado). Il mio obiettivo è, per l’anno scolastico 2024/25, tornare in Lombardia (provincia di Mantova), anche accettando da GPS incarichi annuali in altra classe di concorso o diverso grado di scuola. Prima del superamento dell’anno di prova, mi sarà possibile accettare incarico da GPS in sostegno o in scienze motorie nella scuola primaria? Nel caso questo fosse possibile, l’anno svolto su GPS verrebbe detratto dai tre da dover svolgere obbligatoriamente nell’istituto di assunzione? Preciso di non essere abilitato in altre classi di concorso se non quella in cui mi abiliterò quest’anno tramite superamento dell’anno di prova.

Ricordiamo al lettore che, in seguito al DM 255/2023 , la classe di concorso in cui si abiliterà, a seguito del concorso straordinario-bis, è stata accorpata alla A-48 (Sc. motorie nella scuola secondaria di II grado) e, come chiarito dal Ministero , il docente abilitato per una delle classi accorpate lo è anche per l’altra. Di conseguenza, il lettore, quando conseguirà l’abilitazione per la A-49, sarà abilitato anche per la A-48 (considerato che il titolo di studio d’accesso è il medesimo). Precisiamo che l’abilitazione sarà conseguita dal lettore (come da tutti gli altri vincitori dello straordinario bis) all’atto della conferma in ruolo, previsto per il 1° settembre 2024. Abbiamo sottolineato ciò in quanto, nel caso in esame, non sarà possibile inserirsi nel GPS prima fascia con riserva, da sciogliere entro il 30 giugno.

Chiarito ciò, rispondiamo al lettore che lo stesso, considerato che svolgerà l’anno di prova nel corrente anno scolastico, superando così il divieto di accettare supplenze per i docenti tenuti allo svolgimento dell’anno di prova (art. 3/3 DM 0138/2023 sopra richiamato), potrà partecipare all’assegnazione delle supplenze a.s. 2024/25 al 30/06 e al 31/08 su posto intero, ai sensi dell’art. 47 del CNNL 2019/21 ( approfondisci supplenze personali docente di ruolo ), sia su sostegno (da graduatoria incrociata; nel quesito il lettore non afferma di essere incluso in GPS sostegno, nemmeno seconda fascia) sia su Ed. motoria nella scuola primaria che sulla A-48. Riguardo a quest’ultima classe di concorso, come detto sopra, il lettore non potrà inserirsi con riserva in prima fascia, considerato che otterrà l’abilitazione all’atto della conferma in ruolo sulla A-49 (abilitandosi per tale classe di concorso, lo sarà anche per la A-48) e quindi dopo la data del 30 giugno, tuttavia, potrà inserirsi in seconda fascia e poi, nel corso del prossimo anno scolastico, inserirsi nell’elenco aggiuntivo alla prima fascia per il 2025/26. 

Quanto al computo dei tre anni di vincolo, considerato che nella disposizione sopra riportato non è specificato che devono svolgersi tre anni di effettivo servizio (leggiamo che il docente è tenuto a rimare per tre anni nella scuola assegnata) e che la possibilità di accettare supplenze è dettata dalla medesima, riteniamo che l’anno di supplenza (come anche l’eventuale anno in assegnazione provvisoria/utilizzazione provinciale) vada computato nei previsti tre anni.

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia