Docenti assunti con 107, per tornare a casa a Natale voli da 500 euro

Per raggiungere la Sicilia, biglietti aerei alle stelle per i docenti assunti con legge 107. Fioramonti rispetta percentuali contratto 2019/22.

Natale si avvicina e sono tanti i docenti che fanno i biglietti aerei per rientrare dai propri familiari. Ad attenderli la triste sorpresa: il costo dei voli è lievitato vertiginosamente.

Alla base ci sarebbe la soppressione delle tratte da Catania e da Palermo per Roma di una compagnia che ha poi, di conseguenza, fatto alzare il prezzo di altre compagnie.

Dopo l’abbandono da parte della compagnia Vueling delle tratte Palermo-Roma e Catania-Roma, il quadro dei collegamenti aerei fra la Sicilia e il resto d’Italia assume ormai i caratteri di conclamata emergenza – spiega Marco Falcone, assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità -. Tariffe insostenibili e frequenti disagi per i passeggeri, come quelli di ieri legati alla cancellazione improvvisa di un volo Ryanair Perugia-Catania, rendono la condizione di insularità della nostra Regione una vera e propria prigione”.

Come riporta Live Sicilia, anche l’assessore al bilancio e vice-presidente della Regione, Gaetano Armao, ha denunciato il problema sui social: “A Natale molti siciliani costretti a vivere fuori dovranno pagare scandalose tariffe, ad oltre 500 euro a tratta. Intervenga subito l’Enac che dovrebbe vigilare”.

Dello stesso parere il presidente del consiglio comunale di Pettineo Gianfranco Gentile: “Giornalmente migliaia di persone per motivi di salute o di lavoro, devono necessariamente viaggiare e quindi sarebbero penalizzate perché i costi dei biglietti aerei aumenterebbero notevolmente. Chiediamo che al più presto venga convocato un tavolo tecnico tra Ministero dei Trasporti, Regione Sicilia ed Enac”.

Fioramonti rispetta contratto 2019/22

Sulla questione dei docenti assunti con legge 107 è da poco intervenuto il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, il quale ha spiegato che rispetterà le percentuali concordate tra Miur e sindacati per il contratto 2019/22.“Per quanto riguarda l’avvicinamento a casa dei docenti assunti con la legge 107, avete proposto per la mobilità interprovinciale una quota maggiore. Si tratta di materia di contrattazione con i sindacati che ha valore triennale” ha riferito Fioramonti.

CCNI mobilità

Back to school. La scuola riparte in sicurezza. Eurosofia ha creato dei nuovi protocolli formativi per sostenere la ripresa delle attività didattiche