Docenti aggrediti, Valditara dà i numeri: “5 al mese fino a maggio 2023. In quasi la metà dei casi erano coinvolti i genitori”

WhatsApp
Telegram

Nel corso dell’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha ricordato i numeri di aggressioni che hanno subito i docenti a scuola lo scorso anno scolastico.

Abbiamo disposto un monitoraggio. Da settembre 2022 a maggio 2023 gli episodi di violenza sono stati 5 al mese, in quasi la metà dei casi erano coinvolti i genitori“, ha spiegato il Ministro.

Per contrastare il fenomeno il Ministro ha recentemente ricordato le ultime iniziative per tutelare gli insegnanti aggrediti: “Mi sembra assurdo che un docente aggredito si debba pagare l’avvocato. C’è l’Avvocatura dello stato. Così come anche aggredire un docente significa avere contro tutto lo Stato“, ha detto il Ministro, facendo riferimento alla possibilità da parte del personale aggredito di ricorrere all’Avvocatura dello Stato.

Per Valditara, infatti, l’aggressione ad un docente è “danno di immagine” per lo Stato. Per questo bisogna intervenire in tale senso.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri