Docenti aggrediti, Valditara: “Basta con la violenza, c’è anche un danno di immagine. Lo Stato valuterà se agire civilmente contro gli aggressori”

WhatsApp
Telegram

Dopo l’ennesimo episodio di violenza nei confronti del personale scolastico, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha espresso un messaggio forte e chiaro durante la sua visita al Convitto Nazionale ‘Delfico’ a Teramo.

Affrontando i giornalisti, Valditara ha sottolineato l’impegno del governo nell’assicurare che “docenti, dirigenti scolastici e tutto il personale della scuola non saranno più lasciati soli” di fronte alle aggressioni.

Vogliamo che si sappia che da ora in poi i docenti, i dirigenti scolastici e tutto il personale della scuola non saranno più lasciati soli. Ieri ho sentito l’avvocato generale dello Stato perché è ora di finirla con queste aggressioni nei confronti del personale scolastico. Lo Stato, il ministero e il Governo sono vicini al personale rispetto a qualsiasi atto di aggressione”, ha dichiarato Valditara.

Non solo già in alcuni casi abbiamo attivato l’avvocatura dello Stato perché difenda legalmente il personale scolastico aggredito, quindi non dovranno più pagarsi l’avvocato, ma intendo anche sviluppare fermamente questa ipotesi: se si aggredisce un docente, se si aggredisce un preside – dice il ministro – c’è un danno di immagine. È lo Stato che viene danneggiato. E allora lo Stato deve poter agire civilmente nei confronti dell’aggressore per chiedere i danni d’immagine subiti. Questo – conclude Valditara – significa rafforzare la protezione del personale”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri