Docenti aggrediti, Bussetti: scuola deve adottare linea dura

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Su bullismo e violenza la scuola deve adottare una linea dura” e “provvedimenti severi”.

A dirlo al Quotidiano nazionale, il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, che annuncia: nei casi di aggressione ai docenti il Miur è pronto a costituirsi parte civile.

“Dietro a questi episodi di cronaca – spiega Bussetti sugli ultimi casi di bullismo in classe – ci sono motivazioni culturali che investono la società nel suo complesso e vanno analizzate nel dettaglio per invertire la rotta. Non possiamo in alcun modo permettere che si possa mancare di rispetto a un docente. Gli insegnanti sono tra i principali pilastri del nostro sistema d’istruzione. Meritano fiducia. Riconoscimento sociale. Perché – aggiunge – è dal loro lavoro che dipende la qualità della formazione e dell’educazione dei nostri giovani”.

“Bisogna riconoscere purtroppo – osserva anche il ministro sul rapporto con i genitori – che in questi anni il patto di corresponsabilità educativa tra scuola e famiglia si è incrinato. Non solo, politiche disattente nei confronti dei docenti hanno contribuito a minare la dignità e l’autorevolezza di una professione importante e delicata. Non può più essere così”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione