Docenti abilitati precari: importante partecipare agli scioperi del 24 Aprile e del 5 Maggio

di redazione
ipsef

COMUNICATO DEGLI autoconvocati DAP Docenti Abilitati Precari)  A TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA –  Si richiama all'attenzione di tutto il personale l'auto-aggiornamento politico/sindacale sul panorama della protesta, richiamando come fonti di informazione i giornali che si occupano di scuola o le dichiarazioni pubbliche dei presidenti e delegati ufficiali dei sindacati. Se mancano le dichiarazioni, o non è chiara la fonte, il docente è fortemente pregato di contattare direttamente le segreterie nazionali dei sindacati. 

COMUNICATO DEGLI autoconvocati DAP Docenti Abilitati Precari)  A TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA –  Si richiama all'attenzione di tutto il personale l'auto-aggiornamento politico/sindacale sul panorama della protesta, richiamando come fonti di informazione i giornali che si occupano di scuola o le dichiarazioni pubbliche dei presidenti e delegati ufficiali dei sindacati. Se mancano le dichiarazioni, o non è chiara la fonte, il docente è fortemente pregato di contattare direttamente le segreterie nazionali dei sindacati. 

Non è ammissibile che venga diffuso un comunicato audio da una docente di Napoli in cui si fa il nome di personaggi famosi, senza che questi ne siano al corrente e/o abbiano fornito autorizzazione. Esprimere un’opinione è lecito. Creare confusione o cercare consensi di tessere in questo momento storico non è affatto auspicabile. I fatti vanno riportati nel loro reale svolgimento. Condanniamo la manipolazione dell’informazione.
Oggi noi DAP non siamo soli. Oltre al nostro gruppo autoconvocato ve ne sono altri in tutta Italia. 
Dopo i tanti inviti all’unione, oggi possiamo dire con fierezza che tutti i sindacati sono consapevoli che il piano di Renzi è una follia anticostituzionale.
Ne va chiesto il ritiro, la riscrittura, ovvero una sostanziale modifica in tutti quegli aspetti che sono manifestamente anticostituzionali.
Per questi motivi, noi DAP ci siamo recati a conferire con la senatrice Finocchiaro, affinché sollecitasse in tempi rapidi tutti quegli aspetti che violano quantomeno gli artt. 3, 4, 33, 34 della costituzione italiana.
Dunque chiedere il ritiro del DDL 2994 equivale a una modifica sostanziale del piano. E su questo non ci deve essere e non si deve creare confusione.
I punti sostanziali da modificare sui quali possiamo senza ombra di dubbio dire che convergiamo tutti sono:
1) No al preside padrone;
2) Si alle assunzioni dei precari anche da Gi;
3) Preservazione e rinnovo del contratto collettivo nazionale.

Riguardo alle manifestazioni dei prossimi giorni:
1) Lo Sciopero del 24 aprile 2015 è per tutto il personale della scuola (di ruolo e precari, docenti e ata) di ogni ordine e grado indetto da UNICOBAS, USB, ANIEF, al quale si sono aggiunti CUB e AUTOCONVOCATI. È una data importante perché inizierà l’iter di analisi degli emendamenti. Lo sciopero è stato proclamato con largo anticipo!
In risposta a chi è disorientato sul panorama scioperi rispondiamo con il seguente link
http://www.cgsse.it/web/guest/elenco-scioperi
In questo sito sono presenti tutte le informazioni relative agli scioperi indetti sul territorio nazionale.

2) Gli scioperi del 5, 6 e 12 maggio nascono come scioperi indetti da COBAS contro le prove INVALSI. Dato che dal 12 maggio il DDL 2994 inizierà il percorso alla Camera per evitare uno sciopero che fosse successivo a questa data, ai COBAS si sono aggiunti i sindacati confederati.

3) Lo sciopero del 5 maggio non sostituisce in alcun modo quello del 24 aprile e incoraggiamo tutti i docenti a prodigarsi per ottenere la massima adesione in occasione di queste due date da parte dei colleghi insegnanti e personale ATA.

Si ringrazia per l'attenzione e la partecipazione a entrambi gli scioperi e manifestazioni del 24/4 e 5/5

DAP ( Docenti Abilitati Precari)

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare