Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Docente supplente in quarantena: come e quando si prende servizio

Stampa

Convocazioni supplenze da graduatorie provinciali e di istituto per l’anno scolastico 2020/21: indicazioni per i docenti che dovessero trovarsi in quarantena perché positivi al tampone o perché contatto stretto di un positivo.

Una nostra lettrice chiede

sono una docente in attesa di essere convocata dalle graduatorie d istituto. Sono in quarantena: se vengo chiamata da una scuola per una supplenza, dal momento che devo prestare servizio entro le 24 ore come posso assicurarmi il posto a me assegnato?

Supplenze: quando prendere servizio

Per le supplenze conferite da GaE o GPS da parte dell’ufficio Scolastico, la data entro la quale assumere servizio viene indicata dall’ufficio stesso o comunque si intende che si prenda servizio non appena possibile,  chiamando la scuola interessata per comunicare un eventuale ritardo dovuto allo spostamento. La normativa non indica in questo caso un termine, in quanto si presuppone(va) che tali supplenze dovessero essere conferite in tempo per l’inizio delle lezioni.

Per le supplenze conferite da graduatorie di istituto l’OM n. 60/2020 individua all’art. 13 invece una procedura apposita

L’utilizzo della procedura è previsto per la convocazione di ogni tipologia di supplenza, tenendo comunque conto che, per le supplenze pari o superiori a 30 giorni, la proposta di assunzione deve essere trasmessa con un preavviso di almeno 24 ore rispetto al termine utile per la risposta di disponibilità da parte dell’aspirante…e, acquisita anche telematicamente la formale accettazione da parte del destinatario della supplenza medesima, assegna il termine massimo di 24 ore per la presa di servizio effettiva, salvo i casi previsti dalla normativa vigente”.

Dunque, come giustamente indicato dalla nostra lettrice, 24 ore di tempo per effettuare la presa di servizio

Presa di servizio: 24 ore di tempo, salvo i casi previsti dalla normativa vigente

L’OM 60/2020, parlando delle 24 ore di tempo per la presa di servizio, specifica “salvo i casi previsti dalla normativa vigente”

Il Ministero ha già precisato nella circolare sulle supplenze diramata il 5 settembre 2020 “E’ inoltre estesa al personale a tempo determinato la possibilità di differire la presa di servizio per i casi contemplati dalla normativa (es. maternità, malattia, infortunio, ecc….).

Poiché lo stato di quarantena è equiparato a malattia, ci troviamo in uno dei casi previsti dalla normativa per poter operare il differimento della presa di servizio.

In questo caso il contratto avrà decorrenza giuridica dalla nomina, ma decorrenza economica dall’effettiva presa di servizio.

Naturalmente l’eventuale differimento della presa di servizio deve essere concordato con la scuola, pertanto il docente deve immediatamente comunicare in segreteria il proprio stato e seguire le indicazioni che riceverà.

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia