Un docente sudcoreano guadagna 4 milioni di dollari l’anno come freelance dell’istruzione

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Un docente che guadagna 4 milioni di dollari l’anno, solo facendo l’insegnante: succede in Corea del Sud.

Il suo nome è Kim Ki-hoon ed è stato definito dal Wall Street Journal una rockstar dell’insegnamento.

Ha richieste da tutte le accademie private, in cui insegna da 20 anni come free-lance dell’istruzione.

GB – Un docente che guadagna 4 milioni di dollari l’anno, solo facendo l’insegnante: succede in Corea del Sud.

Il suo nome è Kim Ki-hoon ed è stato definito dal Wall Street Journal una rockstar dell’insegnamento.

Ha richieste da tutte le accademie private, in cui insegna da 20 anni come free-lance dell’istruzione.

Ma non fa solo questo: dà anche ripetizioni private o servizi di tutoraggio ai rampolli di famiglie facoltose della società sudcoreana e organizza lezioni collettive che mette online: chi vuole può vederle al prezzo di 4 dollari a ora.

Sempre dietro pagamento, aiuta gli studenti attraverso piani di studio mirati e, non meno lucrativo, vende dispense e materiale formativo molto richiesto.

Il segreto del suo successo sta negli standard ultra competitivi che contraddistinguono la Corea del Sud: il 93% della popolazione ha un diploma di scuola superiore, quindi bisogna puntare a specializzazioni, che costano molto care.

Robyn Laursen, un insegnante americano che per anni ha insegnato in Corea del Sud, commenta: "Kim Ki-hoon è certamente l’eccezione. Lui è stato bravissimo a pensare a se stesso come un brand. La Corea, come molti altri posti, guarda alle apparenze: si valuta il prestigio delle scuole e delle università in base ai professori che ci stanno".

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare