Docente sottoposto a procedimento disciplinare: sospensione dal servizio e comunicazione diritto di difesa

WhatsApp
Telegram

Un docente veniva sottoposto a procedimento penale per concussione continuata e calunnia aggravata, un procedimento che maturava diversi riflessi nei mass-media locali, e veniva sospeso dal servizio sia in via disciplinare che anche in via cautelare.

Il docente eccepiva che tali fatti non erano tali da ledere il prestigio della scuola nella quale insegnava – rilevando, altresì che la fattispecie di cui si tratta, invece, non era assimilabile ad alcuna di quelle per i quali è applicabile la sospensione dall’insegnamento da oltre un mese a sei mesi ai sensi degli artt. 492 e 495 del d.lgs. n. 297 del 1994.

Il procedimento arriva in Cassazione, la quale con la Sentenza 3736 del 2017 afferma che: “ se il procedimento disciplinare si conclude in senso sfavorevole al dipendente, la precedente sospensione dal servizio – pur strutturalmente e funzionalmente autonoma rispetto al provvedimento di irrogazione della sanzione – viene a saldarsi con tale ultimo provvedimento, avendo esaurito la sua specifica funzione.”

Rilevando altresì che : “a) nel procedimento disciplinare non sussiste l’obbligo della comunicazione all’interessato dell’avvio del procedimento amministrativo, perché in tale procedimento la funzione della suddetta comunicazione è svolta dall’atto con il quale il dipendente non solo è reso edotto di un procedimento instaurato nei suoi confronti, ma è messo in condizione di conoscere con precisione quale comportamento gli si contesta, consentendogli così di esercitare il proprio diritto di difesa dall’addebito con la presentazione di giustificazioni; b) l’art. 7 della legge n. 241 del 1990, che detta l’obbligo per la P.A. di comunicare all’interessato l’avvio del procedimento amministrativo che lo riguarda, se pur reca un principio generale, non è applicabile quando sussistano comprovate esigenze di celerità che, di regola, devono essere esplicitate, ma che possono ritenersi implicite nella finalità cautelare propria della sospensione dal servizio del pubblico dipendente.”

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio