Docente sospeso dal Dirigente scolastico: la sanzione è illegittima. Sentenza

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Tribunale di Brescia, con sentenza 531/2019 stabilisce che non è legittima la sanzione disciplinare attribuita da un dirigente scolastico a un insegnante.

Il fatto

Il docente ha presentato ricorso contro la sanzione disciplinare della sospensione dall’insegnamento per dieci giorni irrogata nel 2017. Nel dettaglio, il ricorrente ha spiegato di essere docente presso l’istituto già da diversi anni e di essere stato designato rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, precisando infine di essere stato sanzionato per non avere rappresentato il malfunzionamento di taluni estintori al Dirigente scolastico, bensì al responsabile del servizio di protezione e prevenzione, in violazione dell’art. 50 d.lgs. 81/2008.

In considerazione di ciò il Dirigente Scolastico aveva comminato una sanzione di sospensione dall’insegnamento per tot giorni.

L’insegnante ha contestato la validità del provvedimento disciplinare
ritenendo, innanzitutto, che il Dirigente Scolastico fosse privo di competenza ai sensi dell’art. 55 bis, c. 1, d.lgs. 165/2001 e dell’art. 492 d.lgs. 297/1994.

Il ricorrente ha sostenuto inoltre che la sanzione era stata irrogata per ragioni differenti da quelle contestate e, in ogni caso, che l’entità del provvedimento non era proporzionata rispetto alla gravità del fatto addebitato.

Infine, il docente in sede di ricorso ha escluso che la condotta posta in essere avesse potuto integrare gli estremi di una violazione dei doveri del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, richiamando in particolare le garanzie previste dall’art. 50, c. 2, d.lgs. 81/2008.

La decisione

Il ricorso del docente è stato accolto. Il Tribunale ha deciso che la sanzione adottata nei confronti dell’insegnante è stata irrogata da parte di un soggetto privo di competenza, sicché il provvedimento di sospensione dall’insegnamento  deve essere annullato.

Pertanto, il Miur è tenuto alla cancellazione del provvedimento disciplinare in controversia dal fascicolo personale del ricorrente nonché alla conseguente regolarizzazione della posizione previdenziale del docente.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione