Docente sospesa perché ha rifiutato il vaccino anti Covid. Il Tribunale del Lavoro: “Atto illegittimo, va risarcita”

WhatsApp
Telegram

Una sentenza che farà discutere. Un’insegnante, originaria di Benevento, ma in servizio presso una scuola di Parma, è stata sospesa nel dicembre 2021, non in possesso del green pass, fu sospesa dall’insegnamento a seguito del suo rifiuto di aderire all’obbligo vaccinale.

Questo, nonostante avesse fornito un certificato medico della Asl che sottolineava i rischi del vaccino per lei, data la sua terapia a base di cortisone. La docente sostiene di essere stata ingiustamente “perseguitata” dal suo istituto. A seguito di ciò, a gennaio 2021, ha iniziato un procedimento cautelare ottenendo una riabilitazione “temporanea”.

La recente decisione del giudice ha ritenuto illegittima la sospensione imposta dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Pertanto, è stato ordinato all’istituto di pagare gli stipendi non erogati e il risarcimento per danni non patrimoniali.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia