Docente sospesa a Palermo, Mineo (La Sinistra): se ci sono estremi, procederemo contro Bussetti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato La Sinistra – La vicenda di Rosa Maria Dell’Aria docente di italiano di un istituto tecnico di Palermo sospesa per due settimane dall’insegnamento per aver detto di Salvini quello che Salvini fa intendere di sè stesso è paradossale. Intanto perché lei non ha detto proprio niente ma un suo studente in un video-compito ha liberamente accostato le leggi razziali del 1938 al decreto sicurezza che porta il nome dell’attuale ministro dell’Interno. Poi perché a chiederne la testa è la “bestia”, la fabbrica delle fake news di Salvini. A quel punto il solerte ministro Bussetti ha ordinato l’ispezione e comminato la pena, ormai siamo alla censura di Stato.

Lo afferma Corradino Mineo, capolista de La Sinistra nella circoscrizione Isole.

Il ridicolo, meglio dire la cosa grottesca, prosegue Mineo, è che è proprio Il ministro dell’interno a scimmiottare continuamente il Duce, copiandone le pose e sostenendo – contro la Costituzione – che fascisti e antifascisti sarebbero la stessa cosa. Chiederò se sussistono gli estremi per procedere in giudizio contro il ministro Bussetti, per abuso di potere e ostacolo allo svolgimento di un pubblico servizio. All’insegnante, che ha diritto a pubbliche scuse da parte del ministro, tutta la solidarietà mia e de La Sinistra.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione