Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Docente soprannumerario trasferito con domanda condizionata: ha diritto al rientro con precedenza nella scuola di ex-titolarità

WhatsApp
Telegram

Per usufruire della precedenza per il rientro nella scuola di ex-titolarità è necessario presentare domanda condizionata di trasferimento. Questo diritto è valido per un ottennio

Una lettrice ci scrive:

“Sono una docente di scienze motorie risultata nell’anno 2017/18 soprannumeraria per la prima volta nella graduatoria interna d’istituto “Y” e pertanto ho presentato domanda di mobilità condizionata. Nell’anno in corso 2018/19 mi ritrovo ad avere 10 ore in una scuola nuova “X” e 8 nella scuola di ex titolarità “Y”. Nella mia scuola di ex titolarità “Y”, per via di un pensionamento, si libera un posto (che dovrebbe essere mio nel nuovo anno scolastico), mi sono rivolta già a 2 sindacati per capire come muovermi, ma mi dicono cose discordanti: uno mi vuol far presentare domanda volontaria e un altro ha detto che non posso presentare alcuna domanda per rientrare. Vorrei capire se per rientrare nella scuola di “ex titolarità” devo ripresentare ex-novo domanda di mobilità o quale altra modello di rientro esiste? Avendo perso la titolarità, ma avendo ancora 8 ore in quella scuola, il rientro avviene in automatico? “

Il docente dichiarato soprannumerario e trasferito in altra scuola con domanda condizionata ha diritto, per un ottennio, a rientrare con precedenza nella scuola di ex-titolarità se presenta, ogni anno dell’ottennio, domanda condizionata per il rientro.

Quale precedenza

La precedenza che interessa il docente è indicata nell’art.13 comma 1 punto II) del CCNI, che riguarda, appunto, il personale docente trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni  che richiede il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità.

Un’ulteriore precedenza, se non è possibile usufruire di quella indicata sopra, è quella inserita nel punto V) dello stesso art.13, riguardante il personale docente trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nel comune di precedente titolarità

Conclusioni

La nostra lettrice trasferita con domanda condizionata nella scuola X, su una COE con completamento nella scuola Y, che è la scuola di precedente titolarità, per rientrare nella scuola come titolare deve necessariamente presentare domanda condizionata di trasferimento

Non risultano corrette le risposte che le sono state fornire dai sindacati ai quali si è rivolta.

Da una parte le dicono che deve presentare domanda volontaria, ma in questo modo commetterebbe un grave errore in quanto non condizionando la domanda perderebbe il diritto a rientrare con precedenza nella scuola

Dall’altra le dicono che non può presentare alcuna domanda per il rientro e anche questo sarebbe un errore gravissimo in quanto perderebbe l’opportunità di rientrare nella scuola sulla cattedra che si libera in seguito ad un pensionamento e, in ogni caso, non presentare domanda condizionata le farebbe perdere sia il diritto al rientro nella scuola che tutto il punteggio di continuità maturato

Le 8 ore che svolge quest’anno nella scuola sono su sede di completamento della COE, in quanto la sua titolarità è nella sede principale che è la scuola X e non la scuola Y. Non può essere quindi riassorbita in automatico nella scuola Y e per riavere la titolarità in questa scuola deve necessariamente chiedere trasferimento, con domanda condizionata,  utilizzando il modulo disponibile nella piattaforma ministeriale Istanze OnLine

 Tutto sulla Mobilità 2019

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”