Docente si toglie la vita: era sotto inchiesta per una relazione con alunna. Accade a Bologna

WhatsApp
Telegram

Un insegnante, in servizio da tempo in una scuola media della provincia di Bologna, si è suicidato dopo essere stato sospeso dall’insegnamento a causa di un’inchiesta che lo riguardava per presunti rapporti illeciti con una sua alunna minorenne.

Il dramma è avvenuto martedì mattina nel cimitero del paese e lascerà probabilmente un segno nella comunità scolastica e nel paese in cui l’uomo viveva.

L’insegnante era indagato dalla Procura di un’altra città emiliana per una storia ancora tutta da verificare, basata su voci e segnalazioni riguardanti una presunta relazione con un’allieva minorenne. Nonostante l’inchiesta non fosse ancora conclusa, gli inquirenti hanno avvertito la scuola, che ha sospeso cautelarmente l’insegnante in attesa dell’esito delle indagini.

La vergogna legata a questa situazione deve essere stata insopportabile per l’uomo, descritto come una persona fragile e con una carriera ineccepibile. Le voci sul suo conto si erano fatte più insistenti e avevano iniziato a circolare nel paese e tra i colleghi del docente.

L’inchiesta riguardava una presunta relazione basata su contatti non permessi tra il docente e un’alunna minorenne, oltre a scambi e messaggi ambigui. Non era ancora chiaro se si trattasse di una relazione consolidata o di molestie, né se i comportamenti del professore fossero penalmente rilevanti. Tuttavia, il docente ha deciso di porre fine alla vicenda togliendosi la vita.

La comunità scolastica è sconvolta dalla notizia della scomparsa del docente. La scuola, obbligata dalla normativa a prendere un provvedimento per tutelare gli alunni minorenni e la ragazzina coinvolta, ha sospeso l’insegnante in maniera molto sofferta. Nonostante la morte del professore, è probabile che l’inchiesta continui per appurare la natura dei rapporti tra l’insegnante e l’alunna. Gli inquirenti non hanno dubbi sulle cause del decesso del professore, e la salma è stata riconsegnata alla famiglia che potrà celebrare i funerali.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso