Docente di scuola secondaria con 24 ore ottiene giorno libero. La guida di Lalla

di Lalla
ipsef

red – Un docente di un istituto scolastico di Acquaviva delle Fonti, con cattedra di 24 ore settimanali si era visto negare la fruizione del giorno libero nella formulazione del suo orario settimanale. La segreteria della Gilda Unams nella persona del segretario Prof. Bartoli Danzi ha inviato una lettera di diffida al Dirigente Scolastico.

red – Un docente di un istituto scolastico di Acquaviva delle Fonti, con cattedra di 24 ore settimanali si era visto negare la fruizione del giorno libero nella formulazione del suo orario settimanale. La segreteria della Gilda Unams nella persona del segretario Prof. Bartoli Danzi ha inviato una lettera di diffida al Dirigente Scolastico.

Nella lettera viene segnalata "l’assoluta mancanza di limitazione imposta sia dalle norme contrattuali di cui agli artt. 28 e 29 CCNL 2006/09, sia dal T.U. 297/94-art. 396, in quanto alla formulazione dell’orario settimanale, nell’attribuire la giornata libera in non meno di cinque giorni settimanali ; tali norme , infatti, non risultano restrittive per quei docenti che hanno orario superiore a cattedra.

Del resto, oramai con la contrattualizzazione del rapporto di impiego pubblico la settimana corta lavorativa è divenuta prassi consolidata nelle scuole e il giorno libero dall’insegnamento risulta un diritto soggettivo tutelato dall’ordinamento giuridico. Lo stesso art. 2078 del codice civile specifica che la prassi e gli usi più favorevoli al prestatore d’opera integrano le norme imperative di legge ed i contratti medesimi"

Il Dirigente Scolastico ha quindi assegnato il giorno libero al docente

Vi segnaliamo la Guida di Lalla sulla normativa utile per il giorno libero

Versione stampabile
anief
soloformazione