Docente precaria premiata da Mattarella, anche senza contratto ha continuato la didattica a distanza

Stampa

Iil Capo dello Stato Sergio Mattarella ha voluto insignire dell’onorificenza di Cavaliere al merito perché si sono distinti nella lotta all’emergenza al Coronavirus anche alcuni insegnanti. Tra questi Cristina Avancini, una insegnante precaria di Vicenza

La storia di questa docente è stata raccontata da Franco Bechis, in un pezzo apparso sul Tempo.

La docente, infatti, aveva, “nonostante il contratto scaduto continuato le video -lezioni con i suoi studenti‘”.

Durante la trasmissione radio “Tra poco in edicola” condotta da Stefano Mensurati su Radio Uno Rai, la docente ha raccontato la sua storia.

Nel mio piccolo – ha detto – non ho fatto assolutamente nulla. Ho continuato a fare la mia didattica con i miei bambini, con gli alunni della primaria, in un momento in cui le cose non erano chiare. Sono una precaria dell’insegnamento, avevo un contratto da supplente, perché sostituivo una collega che era in malattia, quindi sapevo che il mio contratto era comunque a termine. Era scaduto, ma c’era stata una finestra in cui il ministro Lucia Azzolina aveva lasciato ai dirigenti la possibilità di scegliere (una proroga). Quindi c’era questa finestra di incertezza e io ho continuato a fare il mio lavoro ma poi ho scoperto in realtà che il contratto non era stato rinnovato e quindi avevo lavorato gratis“.

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!