Post “Uno di Meno”. A scriverlo il marito della docente. Decisione attesa in settimana

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In attesa del verdetto dell’ufficio scolastico territoriale competente, la docente di Novara del post offensivo sul vicebrigadiere Mario Cerciello Rega ha ripreso regolarmente servizio dal 2 settembre. 

Eliana Fortini era passata alla cronaca per aver scritto sul suo profilo Facebook il commento “Uno di meno” sul carabiniere ucciso in servizio durante un’azione in quel di Trastevere. E’ ancora indagata dalla Procura per vilipendio alle forze armate dopo una querela sporta dal sindacato di Polizia.

Secondo una versione pubblicata anche dal Corriere della Sera, il marito si sarebbe addossato la responsabilità della scrittura di quel post, con una memoria scritta consegnata proprio ai referenti dell’ufficio scolastico territoriale che aveva assicurato di prendere la decisione entro il primo giorno di scuola, previsto da calendario regionale per il 9 settembre.

Per questo motivo, prima di passare a un’azione così drastica, vuole valutare bene la questione e ha chiesto alla Procura di Novara comunicazioni in merito ad eventuali inchieste a carico della professoressa.

Stando sempre a quanto riportato sul quotidiano di via Solferino, era stata la stessa Fortini ad aver dichiarato a caldo di non aver mai scritto di suo pugno quel vilipendio.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione