Docente offende bambina colpita da tumore: condannato a 2 mesi

WhatsApp
Telegram

Il Tribunale di Milano ha condannato un docente di educazione musicale a 2 mesi di reclusione e a 5.000 euro di risarcimento danni a un’allieva di 11 anni.

Il docente ha offeso la ragazzina che non riusciva a suonare per non poter usare il braccio destro, conseguenza di un tumore al cervello e l’insegnante le aveva detto “Hai le mestruazioni? Allora sei già in età fertile. Se tu fossi mia figlia ti avrei dato un calcio in c.”. Lo scrive oggi Il Corriere della Sera.

La ragazzina, per riprendersi dalla violenza psicologica inflittale, ebbe bisogno di “un intensificarsi del sostegno psicologico” già assicuratole dalla scuola sia per la sua malattia sia per il suo essere anche orfana di padre.

Il giudice ha condannato le parole del docente come come “volgari ed espressive di una particolare aggressività nei confronti della ragazza”, e scrive che la condizione di disabilità della ragazza “andava accolta e non schernita, a prescindere dal motivo che aveva determinato il richiamo, e in ogni caso non rivelata a tutti, da un lato palesandola all’intera classe e dall’altro sminuendola quasi fosse una scusa utilizzata per giustificare la propria impreparazione”.

La condanna a 2 mesi è stata sospesa perché il docente si è scusato con la piccola, ma è stato comunque censurato in via disciplinare dalla scuola.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito