Docente muore a scuola. La dirigente scolastica: “Siamo sotto shock, offriremo supporto psicologico agli alunni”

WhatsApp
Telegram

È morta sotto gli occhi atterriti degli alunni della sua classe e a nulla sono serviti i tentativi di rianimarla. Giovanna Fabrica, maestra alla scuola primaria, si è accasciata in classe per un malore improvviso. La docente era originaria a Naro.

 “Siamo ancora sotto shock, ma dobbiamo farci forza per stare vicino agli alunni della classe offrendo loro un supporto psicologico”, afferma la dirigente scolastica dell’istituto dove lavorava l’insegnante.
“Nelle prossime ore ci attiveremo inoltre per un momento di preghiera ed altre iniziative in ricordo dell’insegnante. I funerali si terranno in Sicilia, nel paese d’origine di Giovanna, per cui non potremo essere fisicamente presenti”, ha aggiunto.

“Aiutare i bambini a ricucire la comunicazione interrotta”

“La morte di una persona è, di base, il taglio improvviso della comunicazione con quella persona stessa. È importante ricucire questo taglio, recuperare la comunicazione persa per far sì che i bambini possano ritrovare pace e armonia”. A dirlo, in un’intervista rilasciata alla Dire, è Vincenza Palmieri, presidente dell’Istituto nazionale di pedagogia familiare (Inpef) e psicologa forense.

Bisogna chiedere ai bambini di parlare alla loro maestra, di scrivere un ultimo pensiero, è un’azione importantissima dal punto di vista non solo pedagogico ma anche psicologico – spiega Palmieri – e poi è importante fargli vivere con molta normalità tutto il percorso funerario arrivando al saluto finale. Farli partecipare, come spesso si fa, al corteo, alla messa, fargli lanciare in aria i palloncini per salutare la persona che non c’è più, sono tutte azioni importanti che servono a riappacificare e riarmonizzare il loro rapporto con chi se ne è andato e, nel caso della maestra di Verona – continua – è importante la riappacificazione anche con la stessa scuola che è il luogo dove si è verificata la tragedia. Dunque, i bambini hanno bisogno di recuperare l’armonia e il dialogo con l’ambiente”.

Leggi anche

Docente siciliana muore nel veronese in classe davanti ai suoi studenti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur