Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Docente in utilizzazione: nessuna conseguenza sul punteggio maturato

Stampa

Il punteggio spettante al docente in utilizzazione non subisce alcuna decurtazione a causa del movimento ottenuto. Il punteggio maturato spetta per intero

Una lettrice ci scrive:

Sono docente titolare su tedesco in una scuola secondaria di secondo grado (dal 2017/2018 e con 55 punteggio graduatoria interna) e in possesso della specializzazione sul sostegno.

Ho ottenuto l’utilizzazione su posto di sostegno in una scuola secondaria di secondo grado per l’anno 2021/22.

Volevo sapere se l’utilizzazione determina la perdita del punteggio di continuità e interrompe, quindi, la continuità maturata nella mia scuola di titolarità.

L’anno di servizio in utilizzazione come viene valutato? Come svolto nella sede di titolarità per la stessa classe di concorso e tipologia di posto di titolarità? Oppure perdo il punteggio maturato ( i 55 punti)?

L’utilizzazione è un movimento annuale che può essere richiesto dai docenti che possiedono i requisiti necessari indicati nell’art.2 del CCNI.

È possibile chiedere utilizzazione, oltre che nella classe di concorso di titolarità, anche in altre classi di concorso e in altro grado di istruzione, così come è  possibile chiedere utilizzazione in altra tipologia di posto . Tutto ciò dipende, chiaramente, dai requisiti posseduti, dalla condizione in cui si trova il docente (soprannumerario o no) e dai titoli in suo possesso.

Quali conseguenze sul punteggio

L’utilizzazione ottenuta consente al docente di lavorare in un’istituzione scolastica diversa da quella di titolarità, anche su un’altra classe di concorso o tipologia di posto, ma questo non comporta alcuna conseguenza sul punteggio

Il docente in utilizzazione continuerà a maturare il punteggio come se svolgesse il servizio nella scuola di titolarità per la classe di concorso o tipologia di posto di titolarità, quindi normalmente con 6 punti

L’utilizzazione, inoltre non determina neanche la perdita del punteggio di continuità maturato nella scuola di titolarità e l’anno scolastico in utilizzazione può essere conteggiato nella continuità spettante e consente al docente di valutarlo con 2 punti se l’anno di servizio è entro il quinquennio , o con 3 punti se è oltre il quinquennio

Conclusioni

La nostra lettrice, quindi, avendo ottenuto l’utilizzazione  sul sostegno, quindi in una tipologia di posto diversa da quella di titolarità, non deve preoccuparsi per il punteggio.

Il suo timore di perdere i  55 punti maturati nella scuola di titolarità è infondato. Quest’anno continuerà a maturare normalmente sia il punteggio di servizio che quello di continuità e nel 2022/23 potrà aggiungere ai suoi 55 punti i 6 punti per il servizio in utilizzazione nel 2021/22 e il punteggio di continuità (2 punti oppure 3 punti)

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”