Supplenze, docente in malattia può accettare? Sì, ecco come

di redazione
ipsef

E’ possibile accettare una supplenza mentre si è in malattia? Sì, come possiamo leggere nella circolare n. 37856 del 28/08/2018 che fornisce istruzioni in materia di supplenze per l’a.s. 2018/19.

Differimento presa servizio

La circolare, nel paragrafo dedicato alle disposizioni comuni, così indica:

E’ inoltre estesa al personale a tempo determinato la possibilità di differire la presa di servizio per i casi contemplati dalla normativa (es. maternità, malattia, infortunio, etc…).

Anche il personale supplente, dunque, può differire la presa di servizio, posto che ricorrano le condizioni previste dalla legge: malattia, maternità, infortunio…

Accettazione supplenza, situazione giuridica ed economica

Il differimento permette di accettare la supplenza e di prendere servizio al termine della causa che lo ha impedito.

Dal punto di vista giuridico la supplenza partirà dalla data prevista, mentre dal punto di vista economico dalla presa di servizio.

Esempio: docente individuato il 1° settembre per una supplenza al 30/06; si trova in malattia sino al 6 settembre; il contratto dal punto di vista giuridico partirà dall’1 settembre, mentre dal punto di vista economico dal 7, quanto lo stesso prenderà servizio.

La circolare

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione