Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Docente in anno di prova: è possibile rinviare l’assunzione da concorso straordinario bis?

WhatsApp
Telegram

Il docente di ruolo e in anno di prova può rinviare l’assunzione dalle graduatorie di merito del concorso straordinario bis?

Quesito

Così chiede un nostro lettore:

Nel corrente a.s. sto svolgendo l’anno di prova dopo l’immissione in ruolo da concorso straordinario (DD 510/2020) per la classe di concorso A013, a cui ho partecipato per la Lombardia; oggi è stata pubblicata la graduatoria del concorso straordinario bis a cui ho partecipato, per la medesima classe di concorso, per il Veneto, e sono fra i vincitori. Vorrei sapere se è possibile “congelare” il posto (ad es. rimandando l’anno di prova di quest’ultimo concorso) per poter concludere l’anno di prova dello straordinario in Lombardia, o se dovrò necessariamente accettare il trasferimento in altra regione in corso d’anno, pena il depennamento dalla graduatoria dello straordinario bis.

Concorso straordinario 2020 e anno di prova

Ricordiamo che i docenti assunti in ruolo, a decorrere dall’a.s. 2022/23 (come nel caso del nostro lettore), seguono il nuovo percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio, introdotto dal DL 36/2022, convertito in legge n. 79/2022, e disciplinato dal DM n. 226/2022. Il citato percorso è strutturato in maniera simile al “vecchio” anno di prova, tuttavia presenta una novità assoluta, ossia il test finale. Qui tutte le info sul nuovo anno di prova

Concorso straordinario bis

Normativa

Il concorso straordinario bis è disciplinato dal DM n. 108/2022 e prevede che i vincitori siano assunti a tempo determinato e poi, l’anno scolastico successivo, a tempo indeterminato.

Non tutte le assunzioni potranno avvenire nel corrente anno scolastico, in quanto non tutte le graduatorie di merito regionali sono state pubblicate e non tutte lo saranno in tempo utile per lo svolgimento dei 180 giorni di sevizio, di cui 120 di attività didattiche, cui è subordinato il superamento dell’anno di prova, da svolgersi durante il primo anno di assunzione a tempo determinato. Evidenziamo che anche i vincitori dello straordinario bis seguiranno il nuovo percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio.

Articolazione

Questa l’articolazione della procedura straordinaria in esame:

  • concorso consistente in prova disciplinare (prova orale) e valutazione dei titoli;
  • graduatorie di merito, formate in base ai punteggi ottenuti nella prova disciplinare e nella valutazione dei titoli e comprendenti i soli vincitori di concorso;
  • assunzione a tempo determinato nell’a.s. 2022/23;
  • svolgimento nel 2022/23 di un percorso di formazione universitario con prova conclusiva;
  • svolgimento, nel corso della durata del contratto a tempo determinato a.s. 2022/23, del percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 13 del D.lgs. n. 59/2017;
  • assunzione a tempo indeterminato, previo superamento della prova finale del percorso di formazione universitario e previa valutazione positiva del percorso annuale di formazione iniziale e prova, con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2023 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, nella medesima scuola di assunzione a tempo determinato;
  • conseguimento dell’abilitazione all’atto della conferma in ruolo.

Decadenza dalla graduatoria

Si decade dalla graduatoria, per cui non si può essere assunti, nei casi seguenti:

  • rinuncia alla nomina conferita;
  • rinuncia alla nomina in caso di mancata indicazione di alcune sedi (in fase di presentazione della relativa istanza, anche via mail, come nel caso dell’USR Piemonte) e mancato soddisfacimento per le sedi espresse;
  • mancato superamento della prova conclusiva del previsto percorso universitario (ciò dopo l’assunzione a tempo determinato).

Risposta al quesito

Alla luce di quanto sopra riportato, la risposta al quesito del nostro lettore è negativa: non può “congelare” il posto dello straordinario bis. Nel succitato DM 108/2022, disciplinante il concorso, infatti, non è prevista nessuna possibilità di “congelamento del posto” e, una volta nominati, si deve assumere servizio con il contratto a tempo determinato, quindi svolgere l’anno di prova e seguire il percorso universitario. Viceversa, si viene cancellati dalla graduatoria e non si può essere assunti.

In definitiva, il nostro lettore ha due alternative:

  1. mantenere il posto di ruolo ottenuto con il concorso straordinario 2020, rinunciando alla nomina dallo straordinario bis (decadendo dalla relativa GM); oppure
  2. rinunciare al ruolo (ottenuto con il concorso straordinario 2020), per accettare la nomina dallo straordinario bis, quindi ottenere il contratto a tempo determinato e intraprendere il percorso che lo porterà all’assunzione in ruolo.

Evidenziamo infine che, qualora al nostro lettore la nomina dal concorso straordinario-bis non arrivi nel corrente anno scolastico e lo stessi superi il periodo di prova, dovrà essere depennato dalla GM del concorso straordinario bis, ai sensi dell’articolo 399, comma 3, del D.lgs. 297/94. Ne abbiamo parlato in questo articolo

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana