Docente in anno di prova e mobilità: può chiedere solo trasferimento

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

L’unica domanda di mobilità che può presentare il docente in anno di prova è quella di trasferimento. Non può partecipare alla mobilità professionale

Una lettrice ci scrive:

“Nell’anno di prova per passaggio di ruolo dalla Primaria alla Secondaria di 1°grado, è possibile presentare domanda di trasferimento interprovinciale?”

Il docente in anno di prova non può partecipare alla mobilità professionale, quindi non può chiedere passaggio di cattedra o passaggio di ruolo, ma può partecipare alla mobilità territoriale chiedendo trasferimento sia provinciale che interprovinciale

Mobilità professionale, quali requisiti

Per  presentare domanda di passaggio di cattedra o passaggio di ruolo i requisiti necessari sono l’abilitazione per la classe di concorso o per il ruolo richiesto e aver superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza.

Il docente che sta svolgendo l’anno di prova nel corrente anno scolastico, se l’esito sarà positivo, potrà presentare domanda di passaggio il prossimo anno 2019/20 per il 2020/21

Mobilità territoriale, nessun impedimento

Il docente in anno di prova potrà partecipare alla mobilità territoriale senza alcun impedimento anche se non ha ancora superato l’anno di prova.

Sarà possibile, quindi, chiedere trasferimento esprimendo preferenze analitiche e sintetiche sia nella provincia di titolarità che in altre province, per un numero complessivo di 15 preferenze, utilizzando un unico modulo di domanda

Conclusioni

La nostra lettrice, quindi, potrà chiedere il movimento che le interessa, cioè il trasferimento interprovinciale anche se è in anno di prova.

Se non dovesse superare  il periodo di prova e formazione nel corrente anno scolastico  e se otterrà il movimento richiesto, potrà svolgere l’anno di prova il prossimo anno 2019/20 nella nuova scuola di titolarità

Tutto sulla Mobilità 2019

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads