Docente ha insegnato per 20 anni con titoli contraffatti: non aveva né diploma né laurea. Condannata a risarcire gli stipendi indebitamente incassati, quasi 250mila euro

WhatsApp
Telegram
Sentenza

Una docente, originaria della provincia di Como, per 20 anni ha insegnato inglese e tedesco, ma non aveva i titoli per farlo. L’insegnante è stata condannata dalla Corte dei Conti della Lombardia. La sentenza impone il rimborso di 247mila euro, somma corrispondente agli stipendi indebitamente percepiti dal 2003 in poi, per aver presentato titoli di studio contraffatti.

La vicenda ha avuto inizio nell’ottobre del 2020 quando il dirigente scolastico di un istituto tecnico di Como, esaminando le dichiarazioni presentate dalla donna per un incarico iniziato solo un mese prima, ha scoperto irregolarità. Il quotidiano Il Giorno riporta che, dalle verifiche effettuate, è emerso che la donna non aveva mai conseguito la laurea in Lingue e letterature straniere moderne presso la IULM di Milano, né il diploma magistrale, contrariamente a quanto dichiarato.

A seguito della scoperta, è stata presentata una denuncia alla Procura, che nel gennaio 2022 ha richiesto il rinvio a giudizio per false attestazioni sui titoli di studio. Contemporaneamente, l’Ufficio scolastico provinciale di Como ha segnalato il caso alla Corte dei Conti. Le indagini hanno rivelato che l’attività illegittima risaliva all’anno scolastico 2003-2004.

La Corte dei Conti, nella sua sentenza, ha sottolineato che la prestazione dell’insegnante, in assenza dei requisiti di abilitazione richiesti, è stata considerata “inutile, se non addirittura pregiudizievole” per l’apprendimento degli studenti.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri