Docente di sostegno: la resilienza e le altre caratteristiche fondamentali che bisogna possedere [VIDEO]

Stampa

Quali sono le caratteristiche indispensabili che deve possedere l’insegnante di sostegno? Si tratta di una domanda specifica a cui ha risposto Stefania Pinnelli, docente di Didattica e pedagogia speciale presso l’Università del Salento, nel corso del suo intervento in diretta a Orizzonte Scuola Tv, nella puntata dedicata proprio alle tematiche del sostegno e dell’inclusione scolastica.

Secondo la docente, prima di tutto, il “docente di sostegno è un’insegnante; quindi deve possedere competenze metodologiche, operative, didattiche e comunicative“.

Quello che aggiunge il sostegno, spiega Pinnelli, è un patrimonio non da poco. I docenti ai corsi di specializzazione svolgono un anno di formazione molto intensa su competenze didattico-metodologiche densissime, che sono incentrate proprio sulla disabilità e l’apprendimento”.

Quindi, il docente di sostegno deve possedere “certamente competenze, conoscenze, strategie, capacità di applicare il tutto in base alla valutazione della situazione specifica“, dice l’esperta in didattica e pedagogia speciale.

Ma competenze metodologiche e didattiche specifiche, non bastano: per la docente Pinnelli serve una buona dose di resilienza:infatti l’insegnante di sostegno va incontro molto spesso al burnout, momenti di crisi, stress, sconfitte più o meno grandi, successi dosati a piccoli passi, conflitti con i genitori dell’alunno oppure con i docenti curruculari“.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur