Docente colpito con un pugno da uno studente: due mesi di sospensione per il ragazzo e periodo di lavoro riparativo in strutture sociali

WhatsApp
Telegram

Un duro provvedimento è stato preso dall’Istituto Alberghiero De Cecco di Pescara nei confronti di uno studente che ha aggredito un professore durante una lezione di cucina. Il ragazzo è stato sospeso dalle lezioni per due mesi e dovrà svolgere un periodo di lavoro riparativo in una struttura sociale.

L’aggressione è avvenuta davanti agli altri compagni di classe del ragazzo, che hanno insultato pesantemente il professore prima di colpirlo con un pugno. Sul caso sta indagando la squadra mobile di Pescara, che sta ascoltando il professore per ricostruire l’accaduto e valutare l’eventuale apertura di un’indagine.

Il consiglio di istituto, che si è riunito per discutere del caso, ha preso la decisione di sospendere lo studente per due mesi, la pena massima prevista dal regolamento scolastico. La scuola ha inoltre offerto al ragazzo la possibilità di svolgere un percorso rieducativo svolgendo servizio di volontariato in una mensa per persone senza fissa dimora.

Come segnala Il Capoluogo, la dirigente scolastica ha espresso la sua “massima vicinanza e solidarietà al docente vittima dell’aggressione“. “Il rigore che abbiamo il dovere di applicare non è in conflitto con la funzione pedagogica che la scuola dev’essere capace di esprimere anche in simili circostanze”, ha spiegato la preside. “Dobbiamo recuperare e vogliamo difendere l’alto valore del ruolo educativo e formativo, l’autorevolezza del docente, che merita più rispetto, considerazione e valorizzazione nel nostro contesto sociale”.

L’aggressione al professore ha acceso un acceso dibattito sulla sicurezza nelle scuole. Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha espresso la sua solidarietà al docente e ha sottolineato la necessità di “tutelare il ruolo e la dignità dei docenti”.

La decisione del consiglio di istituto ha diviso la comunità scolastica. Da un lato, ci sono i docenti e i genitori che chiedono punizioni esemplari per chi aggredisce i professori. Dall’altro, c’è chi sostiene che la sospensione di due mesi sia una punizione troppo severa e che il ragazzo debba avere la possibilità di riabilitarsi.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri