Docente colpita da pallini, abbassati i voti di condotta. Finatti: “Secondo me quegli studenti non hanno ancora capito”

WhatsApp
Telegram

Il Consiglio di classe dell’Istituto Viola Marchesini di Rovigo, al centro delle cronache recentemente per un incidente in cui un gruppo di studenti sparò pallini di gomma contro un’insegnante, ha stabilito una severa riduzione dei voti in condotta degli studenti coinvolti.

Questa decisione segue l’intervento del Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, e rappresenta un esempio di un risveglio disciplinare nel settore educativo italiano.

In particolare, un notevole taglio è stato applicato allo studente che inizialmente aveva ottenuto un voto in condotta di 9, che è stato ora ridotto a 7. Parallelamente, agli studenti che avevano conseguito 8, il Consiglio ha ora attribuito un 6. Queste azioni disciplinari sono un forte segnale di un rinnovato rigore verso comportamenti inaccettabili in ambito scolastico.

La docente colpita, Maria Cristina Finatti, ha espresso la sua soddisfazione per l’intervento del Ministro, sottolineando l’importanza di una revisione del voto di condotta. “Era ora che si rimettesse mano al voto di condotta. E secondo me quegli studenti non hanno ancora capito”, ha affermato. Tuttavia, ha anche espresso la sua delusione per la mancanza di solidarietà da parte dei suoi colleghi.

Finatti ha evidenziato la necessità di un’azione congiunta tra scuola e famiglia per una corretta educazione dei giovani. “Tra scuola e famiglia serve un’alleanza vera: la famiglia non può lasciare un figlio lì senza sapere cosa fa o non fa“, ha commentato.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA