Docente che avrebbe dato pugno a studente sarà indagato per abuso mezzi di correzione, studente che ha girato video sarà punito

WhatsApp
Telegram

La procura di Pisa ha aperto un fascicolo per abuso di mezzi di correzione o di disciplina sul caso del docente filmato in un video girato in classe in una scuola superiore, mentre reagisce sferrando un pugno nello stomaco a un alunno, 14enne, che lo stava deridendo da dietro la cattedra. Lo riporta Il Tirreno stamani.

Il docente risulta indagato dopo che la Polizia ha inviato in procura la relazione sulla vicenda. La madre dello studente aveva fatto denuncia-querela.

La vicenda ha avuto un enorme clamore mediatico con il video di una quindicina di secondi diventato virale sul web. Il docente fu subito sospeso dalla scuola. Intanto però, il dirigente scolastico dell’istituto superiore ha annunciato che sarà punito dal punto di vista disciplinare anche lo studente che ha filmato la scena e diffuso il video via social perché “ha recato enormi danni di immagine alla scuola, tutti i nostri studenti sanno che l’uso dei telefoni cellulari in classe è vietato”.

La mamma: “Mio figlio ha sbagliato”

Il 4 novembre scorso la mamma dell’alunno, in un’intervista a Il Tirreno, disse: “Sì, è vero, il gesto dell’insegnante è grave, ma alla base c’è un comportamento sbagliato di mio figlio, che va a saltellare alla sue spalle, alla cattedra, per fare il buffone con i compagni di classe. Non è una vittima, gli ho cancellato il regalo di compleanno per punizione. Ho detto a mio figlio di non vantarsi per la popolarità del video. Gli ho ripetuto che al suo posto mi sarei nascosta per la vergogna”.

La cronaca

Studenti sparano con pistola ad aria compressa alla docente in aula. La preside: “Per tutti colloquio con psicologo e una giornata di educazione civica”

Studente accoltellato: ricoverato in prognosi riservata. Arrestato un compagno di scuola

Alunne sorprese a bere vodka durante la ricreazione: sospesa mezza classe. La loro giustificazione: “La tenevamo per conto di alcuni ragazzi più grandi”

Leggi anche

Salvini: “Oltre al merito nelle nostre scuole bisogna reintrodurre il rispetto”

“Una vergogna, il fallimento della nostra scuola”, Crepet commenta l’aggressione ai danni del docente in classe

Violenza in classe, Sasso: “Quanto è accaduto nelle ultime ore è inaccettabile”

Vodka in classe, alunni sospesi: “Mai vista una cosa del genere, dobbiamo mettere i metal detector?” Le parole di presidi e USR

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur