Docente aggredito da studenti: Sei gay? E spuntano coltelli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un insegnante è diventato la vittima di un gruppo di studenti di scuola media nel Basso Salento. La notizia anche se riportata solo ora dalla stampa si riferisce a un episodio avvenuto tempo addietro, nel corso dell’anno scolastico appena terminato. 

Insulti e minacce

I bulletti avrebbero chiesto con tono di accusa al loro docente se fosse gay, per poi continuare a tormentarlo fino all’aggressione fisica.  Il carattere remissivo dell’insegnante  gli ha impedito di fronteggiare nel modo dovuto la situazione. Lo stato di disagio è stato tale da far insorgere uno stato depressivo con conseguenti cure mediche.

E’ stato infatti il padre del docente a rivolgersi ai carabinieri per denunciare il fatto, accusando la scuola di non essere intervenuta per tutelare in maniera adeguata suo figlio. Nelle denunce si racconta di coltelli portati in classe, di minacce, di spintoni.

Note disciplinari rimaste lettera morta

La notizia pubblicata sul ‘Nuovo Quotidiano di Puglia’ è stata rilanciata dal sito Ansa.it. “Inizialmente – racconta il padre del docente – si è trattato di insulti omofobi segnalati da mio figlio con note disciplinari rimaste, perlopiù, lettera morta, poi sono degenerati in autentiche aggressioni: danneggiamenti della sua auto, ancora insulti omofobi e aggressioni“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione