Docente aggredito da padre di un alunno: 15 giorni di prognosi

WhatsApp
Telegram

In un istituto scolastico, nel Sud Sardegna, si è consumato un atto di violenza che ha scosso la comunità scolastica: un professore di matematica di 56 anni è stato aggredito dal padre di uno degli studenti, con conseguenze serie che hanno richiesto il ricovero ospedaliero.

Il fatto si è verificato quando il docente ha rimproverato uno studente per comportamento inappropriato durante la lezione. La situazione è degenerata quando l’alunno, dopo aver risposto stizzito, ha chiamato il genitore. L’incontro tra il docente e il padre dello studente si è trasformato in un violento confronto culminato con una testata al volto del professore, che è caduto a terra, ferito.

L’intervento tempestivo dei carabinieri e del soccorso medico del 118 è stato fondamentale per assistere il docente, trasportato all’ospedale. Dopo le cure, è stato dimesso con una prognosi di 15 giorni. Al contrario, il genitore aggressore, dopo essersi recato al pronto soccorso, è stato rilasciato senza alcuna prognosi.

Le autorità stanno ora esaminando l’episodio sotto un’ottica giuridica, valutando l’ipotesi di denuncia nei confronti del genitore per lesioni gravi, interruzione di pubblico esercizio, violenza, e minacce a pubblico ufficiale.

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?