Docente aggredita. PSI: restituire ai docenti l’autorevolezza

WhatsApp
Telegram

Il PSI esprime la propria solidarietà alla docente Franca Di Blasio, accoltellata oggi a Caserta da un alunno per ragioni ancora da chiarire.

Si tratta dell’ennesima aggressione ad un insegnante. L’ennesimo oltraggio alla scuola pubblica italiana e a cui temiamo non verrà data adeguata risposta. Un susseguirsi di violenze, la precedente di appena 12 giorni fa ad Avola, a cui evidentemente l’Istituzione scolastica non riesce a porre rimedio. Le cronache locali sono piene di casi di aggressione da parte di alunni o loro parenti nei confronti di insegnati.

Ci si potrebbe aspettare una reazione indignata da parte dei Sindacati, ma anche da quel fronte molti, troppi, tacciono.
La classe docente sembra incredula, paralizzata, incapace di reagire.

Il PSI lancia un appello alle altre forze politiche e ai Sindacati affinchè tutti insieme ci si possa impegnare, durante e dopo la campagna elettorale, nelle necessarie iniziative volte a restituire alla classe docente gli strumenti per riconquistare l’autorevolezza minata da trent’anni di politica inefficace e orientata a marginalizzare il mondo dell’istruzione, ponendolo al servizio delle ragioni del profitto.

Luca Fantò
Referente nazionale PSI scuola

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?