Docente accusato di falsi titoli, assolto: il truffato era lui

WhatsApp
Telegram
Sentenza

Un’odissea giudiziaria durata quasi sette anni si è conclusa ieri a Pordenone con una doppia assoluzione per un professore accusato di truffa. L’uomo era finito sotto inchiesta per aver presentato una falsa certificazione per entrare in graduatoria e ottenere la cattedra di un istituto del Portogruarese.

Come segnala Il Messaggero Veneto, al centro della vicenda sei punti, conseguiti con un master, che gli sono costati un processo. Il docente ha sempre sostenuto la sua innocenza, affermando di aver seguito le lezioni e pagato il corso. A sua volta, aveva anche presentato una denuncia per truffa relativa al master in questione.

Le indagini e il processo

I controlli successivi alla graduatoria provvisoria avevano fatto emergere che il diploma del professore non era valido, in quanto l’università telematica presso cui lo aveva conseguito non era riconosciuta. Da qui l’indagine della polizia, il rinvio a giudizio e il processo.

L’assoluzione

Ieri, il tribunale di Pordenone, presieduto dal giudice, ha assolto il professore da tutte le accuse. Il giudice ha infatti riconosciuto che l’uomo era a sua volta vittima di truffa e che l’aver attestato il falso in atto pubblico non costituisce reato.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri