Dl sviluppo/ Ok salva-precari scuola, stop norma nuovi abilitati

di Lalla
ipsef

TM News – Il maxiemendamento del governo al decreto sviluppo tocca solo marginalmente il pacchetto di disposizioni sulla scuola contenute nel provvedimento. Restano tutte, tranne una, le modifiche introdotte dalle commissioni Finanze e Bilancio della Camera, tra cui il cosiddetto provvedimento salva-precari, una sorta di ammortizzatore annuale, rivolto a tutti i supplenti rimasti senza contratto dopo averne stipulati almeno due negli anni passati. A saltare è un solo comma aggiuntivo che allargava la possibilità di accedere alle graduatorie ad esaurimento da parte di tutti gli abilitati nell’ultimo biennio. Viene inoltre confermato il nulla di fatto sulla richiesta della Lega che puntava a premiare con 40 punti i supplenti rimasti nelle graduatorie di appartenenza.

TM News – Il maxiemendamento del governo al decreto sviluppo tocca solo marginalmente il pacchetto di disposizioni sulla scuola contenute nel provvedimento. Restano tutte, tranne una, le modifiche introdotte dalle commissioni Finanze e Bilancio della Camera, tra cui il cosiddetto provvedimento salva-precari, una sorta di ammortizzatore annuale, rivolto a tutti i supplenti rimasti senza contratto dopo averne stipulati almeno due negli anni passati. A saltare è un solo comma aggiuntivo che allargava la possibilità di accedere alle graduatorie ad esaurimento da parte di tutti gli abilitati nell’ultimo biennio. Viene inoltre confermato il nulla di fatto sulla richiesta della Lega che puntava a premiare con 40 punti i supplenti rimasti nelle graduatorie di appartenenza.

Le modifiche introdotte in commissione e confermate nel maxiemendamento prevedono che i precari ‘storici’ avranno un assegno annuale pari all’incirca alla metà dello stipendio, la precedenza assoluta nel conferimento delle supplenze e alla partecipazione (retribuita) a progetti per attività di carattere straordinario, di durata variabile da 3 a 8 mesi, con eventuale compenso di partecipazione. I beneficiari del contratto speciale otterranno anche la valutazione dell’intero anno di servizio (12 punti i docenti, 6 punti gli Ata) ai fini dell’attribuzione del punteggio nelle graduatorie.

Versione stampabile
anief
soloformazione