Dl Rilancio: Toccalini (Lega), universitari fuori sede discriminati

di redazione

item-thumbnail

“Il governo discrimina gli studenti universitari fuori sede sul rimborso dell’affitto e il M5S ha pure il coraggio di esultare”

“Assurdo prevedere misure per studenti con Isee sotto i 15mila euro quando la maggior parte di questi usufruiscono già di borse di studio, alloggiano nelle residenze universitarie o ricevono rimborsi per le proprie abitazioni private grazie ai finanziamenti da parte degli enti per il diritto allo studio. Evidentemente il deputato pentastellato Iovino pensa che tutti gli studenti con Isee sopra i 15mila euro – magari solo per una manciata di centesimi – siano economicamente benestanti e l’esecutivo ritiene che la crisi post-Covid non abbia colpito la comunità studentesca. Non è così. Noi avevamo presentato un emendamento al decreto Rilancio che prevedeva il rimborso del 60 per cento dei canoni di locazione per i mesi di marzo e aprile 2020 senza soglia Isee. Una proposta realistica e di buonsenso, sistematicamente bocciata. Il diritto allo studio non può dipendere da un parametro”.

Così il deputato della Lega Luca Toccalini, coordinatore Lega Giovani.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione