DL Istruzione. Ultimatum degli studenti al Governo: subito 300 milioni per le borse di studio!

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

LINK – Coordinamento universitario – Apprendiamo da fonti giornalistiche che il Decreto Legge 104/13 (DL Istruzione) è stato approvato dal Senato ed è quindi ufficialmente convertito in legge.

LINK – Coordinamento universitario – Apprendiamo da fonti giornalistiche che il Decreto Legge 104/13 (DL Istruzione) è stato approvato dal Senato ed è quindi ufficialmente convertito in legge.

"Dobbiamo purtroppo constatare che i tanto strombazzati investimenti sul Diritto allo Studio – dichiara Alberto Campailla, Portavoce Nazionale di LINK – Coordinamento Universitario – sono del tutto insufficienti (137 milioni di euro + il 3% del Fondo Unico di Giustizia) per raggiungere la copertura totale delle borse di studio.

Come ribadito più di una volta – prosegue Alberto Campailla di LINK – la soluzione tampone dell’ammissione in sovranumero ai corsi di laurea a numero programmato degli studenti che sarebbero rientrati nelle graduatorie tramite il Bonus di Maturità, non risolve il problema della barriera all’accesso rappresentata dal sistema dei test a numero chiuso."

"E’ stato annunciato che il Governo inserirà nel testo della Legge di Stabilità un finanziamento di altri 40 milioni di euro sul Fondo nazionale per le Borse di Studio – conclude Alberto Campailla – dimostrando di voler continuare ad agire con finanziamenti minimi e senza una programmazione economica mirata ad eliminare la figura dello studente non beneficiario.

Il 15 novembre ci mobiliteremo in tutte le piazze del paese per lanciare il nostro Ultimatum al Governo, chiedendo di finanziare il Fondo con 300 milioni fin da subito!"

La pagina

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur