Dl istruzione. Lega: “Ministro non raggiunge la sufficienza”

WhatsApp
Telegram

"Questo decreto non raggiunge nemmeno lontanamente la sufficienza, non risponde come ogni scelta di questo governo alle esigenze delle famiglie. Il ministro ha annunciato queste estate una grande riforma, in realtà questa non è che una brutta copia sbiadita di una reale volontà riformatrice".

"Questo decreto non raggiunge nemmeno lontanamente la sufficienza, non risponde come ogni scelta di questo governo alle esigenze delle famiglie. Il ministro ha annunciato queste estate una grande riforma, in realtà questa non è che una brutta copia sbiadita di una reale volontà riformatrice".

Lo ha affermato il capogruppo in commissione Cultura della Lega Gian Marco Centinaio. "Di positivo nel decreto convertito in legge – ha aggiunto il parlamentare leghista – ci sono gli impegni che grazie alla Lega si è preso il Governo come quella della revisione del sistema di accesso all’istruzione per gli immigrati grazie all’istituzione delle classi ponte che consentono agli studenti stranieri di frequentare corsi di apprendimento delle lingua italiana. Le classi di inserimento sono un vero strumento di integrazione, servono a prevenire il razzismo e a realizzare una vera integrazione. Lo spirito del provvedimento è proprio quello di garantire pari opportunità agli studenti stranieri. Noi vogliamo una società dove chi arriva abbia tutti i diritti, ma rispetti i nostri, apprenda la nostra lingua e le nostre regole".

Decreto istruzione diventa legge. Tutti i principali provvedimenti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur